Home, Politica — 22 novembre 2013 alle 09:14

IL M5S RISPONDE AL SINDACO SULLE INADEMPIENZE TRA.DE.CO: “Se inizia ora qualcosa a muoversi questo é frutto del nostro interessamento”

Continua il botta e risposta tra il Sindaco e il Movimento 5 Stelle in merito alle inadempienze sulla Tra.De.Co, ecco il testo della lettera al Primo Cittadino: “Sig. Sindaco, ci chiediamo come mai abbia aspettato il 21 novembre per fare questo comunicato, forse perché noi abbiamo convocato la conferenza stampa la scorsa settimana? Lei si ricorda solo oggi di evidenziare […]

di Selena Marvaldi

movimento 5 stelle

Continua il botta e risposta tra il Sindaco e il Movimento 5 Stelle in merito alle inadempienze sulla Tra.De.Co, ecco il testo della lettera al Primo Cittadino:

“Sig. Sindaco, ci chiediamo come mai abbia aspettato il 21 novembre per fare questo comunicato, forse perché noi abbiamo convocato la conferenza stampa la scorsa settimana? Lei si ricorda solo oggi di evidenziare le perplessità circa la consistenza e l’efficacia dell’operato della TRA.DE.CO.; ci scusi, ci siamo espressi male, lei si ricorda solo oggi di far sapere che si era già accorto che la TRA.DE.CO. non stava rispettando i termini contrattuali, perché …. se ne era accorto anche prima, vero? Ma se già aveva notato le inadempienze prima della nostra denuncia sui media, come mai non ha preso provvedimenti a tempo debito? Cosa le impediva di agire prima della nostra denuncia?

Il M5S ricorda al nostro Sindaco – Imprenditore – Ingegnere ( sua la frase “ io sono Ingegnere e gli ingegneri risolvono i problemi” ) , a cui piace essere tanto preciso, che la nostra Question Time sulle probabili inadempienze TRA.DE,CO. e su come intendesse il Comune a imporre il rispetto del contratto, è datata 23 Luglio 2013 , e proprio a causa della mancanza di attenzione al problema che traspariva dalle risposte della giunta da lui presieduta, ci eravamo permessi di dare l’appellativo “assessore cado dalle nuvole Podestà”, provocazione il cui scopo era quello di svegliare l’Amministrazione dal torpore che l’aveva assalita su questo argomento. Oggi il sindaco ci racconta che le nostre sono ” contestazioni strumentali e non rispondenti al vero, in quanto l’Amministrazione Comunale effettua monitoraggi ( ? ) continui sul servizio evidenziandone i pregi e le criticità su mandato del sottoscritto”….. Quindi? Dove ha parlato, prima di oggi, delle criticità? In Consiglio non lo ha fatto, in risposta al nostro Question Time neanche e se non sbagliamo, non abbiamo letto articoli sui media in cui si esponevano tali “ criticità “, se non quelle da noi pubblicate.

Signor Sindaco, sono le Sue le affermazioni che non corrispondono al vero, quello che noi denunciamo é tutto sul web, date, documenti e comunicati, è tutto palesemente visibile in strada, materassi e frigoriferi ammucchiati ai lati dei bidoni ancora marchiati ECOIMPERIA, è visibile nei depositi dove sono ancora fermi i sacchetti per la differenziata che dovevano essere distribuiti alla cittadinanza, come sono ferme le tessere magnetiche e la raccolta differenziata al 65 %.

Se inizia ora qualcosa a muoversi sulle inadempienze circa l’appalto TRA.DE.CO., questo é frutto del nostro interessamento, é frutto del fiato sul collo della nostra azione che ha spinto la sua amministrazione ad agire, seppur ancora con scarsa convinzione, verso un controllo accurato dell’appalto che pesa direttamente sulle nostre tasche.

Pagheremo noi cittadini la raccolta dei rifiuti, oltre a un lauto stipendio a un “ grande esperto della raccolta dei rifiuti” da Rimini, poiché in tutta la Liguria, e figuriamoci a Imperia, non “ esistevano risorse umane “ all’altezza del compito; un direttore che doveva assicurare e vigilare, per i primi sei mesi , che il contratto venisse rispettato. Ha vigilato? Ha prodotto dei verbali? Ha messo al corrente il Sindaco delle inadempienze? …. Noi non lo sappiamo, e neanche gli altri consiglieri, visto che mai in consiglio si è parlato del problema TRA.DE.CO., se non a seguito delle nostre iniziative.

Il Sindaco Capacci ricordi che questo é il ruolo dell’opposizione, controllare la maggioranza e spingerla a muoversi nel modo più corretto e efficace a favore della cittadinanza, questo é il ruolo per cui il M5s é stato eletto, e il nostro dovere é compierlo nel modo più costruttivo possibile, perché a noi interessa tutelare i diritti dei cittadini, non quelli delle società private.