Home, Politica — 24 novembre 2013 alle 13:07

CONGRESSO PROVINCIALE SEL. IL SEGRETARIO SARDI: “L’amministrazione Capacci in perfetta continuità con il sistema scajolano” /VIDEO E FOTO

Ha preso il via questa mattina intorno alle 10, presso la sede della società operaia di via Santa Lucia il congresso provinciale di Sinistra, Ecologia, Libertà, chiamato a stilare un bilancio politico dell’anno appena trascorso, a individuare gli obiettivi futuri e a rinnovare le principali cariche del partito. Tra i presenti anche Monica Cerruti, membro della segreteria nazionale di Sinistra […]

di Mattia Mangraviti

Lucio Sardi

Ha preso il via questa mattina intorno alle 10, presso la sede della società operaia di via Santa Lucia il congresso provinciale di Sinistra, Ecologia, Libertà, chiamato a stilare un bilancio politico dell’anno appena trascorso, a individuare gli obiettivi futuri e a rinnovare le principali cariche del partito. Tra i presenti anche Monica Cerruti, membro della segreteria nazionale di Sinistra Ecologia Libertà, il Sindaco di Imperia Carlo Capacci, il capogruppo del Movimento 5 Stelle in consiglio comunale Antonio Russo e il segretario cittadino del Partito Socialista Pierpaolo Ramoino, oltre ai vari rappresentanti dell’associazionismo locale.

Dopo una breve introduzione di Carla Nattero, ha preso la parola il segretario provinciale uscente Lucio Sardi, unico candidato per il rinnovo della segreteria e dunque prossimo alla riconferma. Nel suo intervento Sardi, oltre a stilare un bilancio del quadro politico nazionale e locale, ha speso parole di elogio sia per il segretario nazionale Nichi Vendola che per Carla Nattero.

INTERVENTO LUCIO SARDI

A Imperia – ha dichiarato Sardi – abbiamo assistito alla nascita di un soggetto politico che attualmente si sta delineando intorno al governo Letta, con l’aggravante, nel caso imperiese, che questa alleanza sia nata non a seguito di uno stallo politico creatosi dopo le elezioni, ma dalla scelta del Partito Democratico che ha preferito, di fronte al disastro amministrativo e morale lasciato dalle Giunte di centrodestra scajolane, rompere con il centrosinistra per allearsi alla componente dissidente di quella ex maggioranza. L’esito della scelta politica del Pd credo possa essere ben rappresentato dalla prime scelte dell’amministrazione Capacci, sul porto, sulle ex Ferriere e sulla refezione scolastica, ovvero l’assoluta continuità rispetto al passato. Noi abbiamo avuto la forza e la capacità ci opporci a tale scelta che rappresenta evidentemente il venir meno della coerenza di 13 anni di battaglie di opposizione al sistema di potere scajolano, sistema che rappresenta la fedele rappresentazione locale del berlusconismo nazionale“.

“Con analoga coerenza ci siamo mossi per sostenere nei comuni di Vallecrosia e Bordighera alleanze di centrosinistra che segnassero una netta discontinuità con quelle amministrazioni di centrodestra implose su se stesse per i numerosi scandali e per gli accertati fenomeni di inquinamento mafioso che hanno portato allo scioglimento dei consigli comunali di Bordighera e Ventimiglia”.

“La prossima primavera ci vedrà impegnati in una impegnativa tornata elettorale che vedrà al voto tra i tanti anche i comuni di Sanremo e Ventimiglia. A tali appuntamenti stiamo cercando di prepararci in un contesto politico molto complesso dove a fronte di una ricomposizione degli equilibri politici del centrodestra non sembra corrispondere una adeguata scelta da parte del Partito Demoratico imperiese il quale continua invece a teorizzare l’esigenza elettorale di costruire una alleanza con i “moderati” locali, e accoglie, attraverso i circoli a sostegno di di Renzi, personalità che sino a poco tempo fa erano esponenti di spicco del PDL. Uno per tutti l’ex vicesindaco nonchè per 12 anni assessore all’edilizia di Imperia”.

IL MESSAGGIO DI LUCIO SARDI A NICHI VENDOLA

“Voglio cogliere l’occasione per riconoscere al compagno Vendola, in questi giorni coinvolto in una vicenda che ha anche creato qualche disorientamento tra di noi, ma che se valutata nei fatti non può metterne in alcun modo in discussione l’onorabilità e la coerenza politica, di essersi messo in gioco con generosità facendosi carico contemporaneamente del suo ruolo istituzionale di Presidente della Puglia, di leader di partito e di candidato alle primarie”.

CARLA NATTERO LEGGE IL MESSAGGIO DEI CONSIGLIERI GROSSO E SERVALLI