IMPERIA. AL VIA IL PROGETTO DI “STIMOLAZIONE LINGUISTICA” IN COLLABORAZIONE CON L’I.S.A.H. PRESSO L’ASILO NIDO “I CUCCIOLI” /I DETTAGLI

Cultura e manifestazioni Home

risso asilo

Da alcune settimane ha preso il via il “progetto di stimolazione linguistica” presso il Nido comunale di Imperia “I Cuccioli” di Piazzetta De Negri.

Il Progetto nasce dall’attiva collaborazione tra l’I.S.A.H, Centro di Riabilitazione Polivalente di Imperia e l ‘Assessorato alle Politiche e Servizi Sociali del Comune di Imperia.

“L’analisi del profilo linguistico in età precoce costituisce uno strumento fondamentale per monitorare lo sviluppo complessivo del bambino dice la Responsabile della riabilitazione dell’ISAH, Valeria Canetti  – e i servizi educativi prescolari sono considerati uno dei contesti privilegiati in cui realizzare programmi di prevenzione e stimolazione delle competenze”.

L’Assessore Fabrizio Risso sottolinea come “per i numerosi bambini inseriti precocemente in tali servizi e che li frequentano con continuità, gli educatori diventano figure di riferimento affettivamente significative. Per questo motivo la possibilità di disporre di strumenti efficaci rappresenta un obiettivo di prevenzione molto importante all’interno di questi contesti che senz’altro vogliamo favorire grazie alla preziosa collaborazione dell’ISAH.”

“Le abilità comunicative e linguistiche – proseguono le curatrici del Progetto (le logopediste dell’ISAH Annarita Azzolini e Alice Cherchi) – influenzano in modo rilevante l’intera organizzazione cognitiva con importanti correlazioni sulla sfera affettiva e su quella relazionale. Di qui l’importanza di intervenire precocemente sulle competenze linguistiche attraverso un intervento globale, come il Metodo Drezancic, che punta al ruolo attivo del bambino sfruttando ritmo, musicalità, gesti.”

Il Progetto si articola in diverse parti.

L’Assessore Risso ci spiega che Le Logopediste dell’ISAH hanno formato, nelle scorse settimane, le Educatrici del Nido all’utilizzo dei giochi e dei materiali secondo il metodo Drežančić.
Dopo aver raccolto tramite l’osservazione al Nido elementi rispetto le abilità comunicative e linguistiche dei Bambini, nel corrente e nel prossimo mese le Educatrici delle sezioni medi e grandi alla presenza delle Logopediste giocheranno con i Bambini secondo la metodologia specifica che propone melodie popolari, giochi fonici e mezzi didattici, tra i quali alcuni oggetti anche di uso familiare che vanno in parte realizzati in parte recuperati.
A tale scopo abbiamo richiesto preventivamente la collaborazione dei Genitori, certi che questa attività potrà concorrere alla qualità delle esperienze cognitive, espressive e relazionali di tutti i Bambini che frequentano il nido.”