IMPERIA. FRANA CORSO ROOSEVELT, IL CASO FINISCE IN TRIBUNALE. BRACCIO DI FERRO TRA COMUNE E PRIVATI PER METTERE IN SICUREZZA L’AREA/I DETTAGLI

Home Imperia

image

Battaglia legale in vista tra il Comune di Imperia e Maurizio Rainisio, proprietario delle terreno franato su Corso Roosevelt il 16 gennaio del 2014 a seguito della violenta alluvione che ha interessato l’intera provincia di Imperia.
Nel dettaglio, il Comune nel gennaio scorso aveva emesso un’ordinanza contingibile e urgente rivolta proprio a Rainisio perché quest’ultimo intervenisse per ripristinare le condizioni di sicurezza nel terreno di proprietà, proprio a ridosso di corso Roosevelt. Rainisio, attraverso l’avvocato Davide Carpano, ha impugnato l’ordinanza e, in seconda battuta, ha contestualmente presentato ricorso al Tribunale di Imperia chiedendo un accertamento tecnico preventivo per stabilire se il contenuto della relazione tecnica degli uffici comunali allegata all’ordinanza risponda o meno alla reale situazione dei luoghi.

Secondo il legale di Rainisio, infatti, i problemi di instabilità dell’intero versante sarebbero dovuti a un errato convogliamento delle acque in via Pacialla, strada che si trova appena sopra il terreno di proprietà di Rainisio. Tesi, quella dell’avvocato Carpano, che sarebbe suffragata da perizie e documenti.

Nel frattempo, Corso Roosevlt, ormai da oltre un anno, deve fare i conti con un restringimento della carreggiata in prossimità della frana a causa di problemi legati appunto alla sicurezza dell’intero versante.