REGIONALI 2015. LA PAITA CHIUDE ALL’ALLEANZA CON IL NCD. A IMPERIA FIOCCANO I MALUMORI. IN BILICO L’APPOGGIO AL SINDACO CAPACCI/I DETTAGLI

Elezioni Regionali 2015 Home

capacci ncdAbbiamo già chiarito che non ci saranno alleanze con partiti che hanno valori, riferimenti, denominazioni di centrodestra“. Le parole di Raffaella Paita, candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Liguria, non sono andate giù al Ncd di Imperia che, al contrario, nell’amministrazione cittadina risulta alleato proprio con il Partito Democratico.

Il mancato accordo a livello regionale rischia seriamente di mettere a repentaglio la stabilità politica, per la verità già scricchiolante,  dell’amministrazione Capacci. I malumori in casa NCD non sono un mistero, come dimostra, ad esempio, l’assenza dell’assessore Paolo Strescino alla riunione di Giunta terminata con l’approvazione dell’aumento del 4% delle tariffe Tari. Un’assenza voluta, atta proprio a dimostrare il dissenso per la linea politico-amministrativa adottata dalla maggioranza. Un atteggiamento simile il NCD lo aveva tenuto in occasione della riunione di Giunta che portò all’approvazione dell’iter di rescissione contrattuale con la Tradeco.

Quello del Nuovo Centrodestra, insomma, ha tutta l’aria di essere un aut aut al candidato presidente Raffaella Paita. O si raggiunge l’accordo a livello regionale o non sarà garantito l’appoggio al Sindaco di Imperia, con tutte le conseguenze del caso. Si tratta dell’ennesimo strappo politico tra NCD e maggioranza nel giro un anno.