INIZIA IL 7 MAGGIO L’ULTIMO IDFEST ORGANIZZATO DAL DAMS/ IL PROGRAMMA COMPLETO

Cultura e manifestazioni Home

l_d14b48d991

IMPERIA – Imperia DAMS Festival 2015, UNImperia in festa – Per il settimo anno si rinnova dal 7 al 14 maggio 2015 l’appuntamento con IDfest, l’Imperia DAMS Festival, anche questa volta organizzato dal Polo Universitario di Imperia in collaborazione con il Teatro Impertinente e la cooperativa Hesperos.

L’evento è possibile grazie all’impegno e al sostegno economico e logistico del Corso di Laurea in Discipline delle Arti, Musica e Spettacolo (DAMS), del Corso di Laurea in Scienze del Turismo: impresa, cultura e territorio, del Dipartimento di Romanistica, Antichistica, Arte e Spettacolo dell’Università di Genova (DIRAAS) e della Società per la Promozione dell’Università (SPU).

La conferenza stampa indetta dal direttivo dell’IDfest è stata tenuta giovedì 30 aprile presso la sala delle commissioni del Palazzo del Comune, dalle ore 11.30 e molto protrattasi per via della grande adesione e partecipazione delle testate locali, degli studenti, degli enti e degli ospiti dell’IDfest di quest’anno.

Alla presenza di moltissime delle testate locali è stato presentato nel dettaglio il programma, con interventi degli stessi curatori delle varie giornate: il professore Saverio Zumbo per IDshort, l’evento d’apertura; Albertina Borgatti per Telethon e in vece si Marco Reghezza per il concerto per Telethon; Livia Carli e Gianni Oliveri per lo Spazio Vuoto e la regista di La voix Humaine, Elisa Villari. per Pino Petruzzelli e Simona Morando sono intervenuti un gruppo di studenti del DAMS; per la serata letteraria sono intervenuti Sara Pellegrini, Maurizia Migliorini e Pamela Pepicello; Antonio Carli è intervenuto per Pittori in Tribunale; per il Franco Boggero Quintet e il SUQ Genova festival è intervenuta sempre la professoressa Maurizia Migliorini, la quale durante la conferenza è stata chiamata in causa per introdurre un quadro storico e contestuale del festival, insieme al presidente dell’ufficio cultura e sport Giuseppe Enrico e dell’attuale assessore alla cultura Paolo Strescino, oltre che della memoria storica del festival, l’ideatore Roberto Cuppone.

Gestendo la nutrita e viva conferenza, le direttrici Sara Pellegrini ed Isabella Biscaglia hanno voluto anche fare il punto dell’IDfest in quest’anno cruciale, di passaggio da il tradizionale Imperia DAMS Festival e quello che diverrà con l’evolversi del Polo e dell’apertura di istituzioni ed enti alla collaborazione e ulteriore apertura al territorio. Di fatto l’edizione del 2015 accompagna il “tramonto” del corso DAMS, il quale sta andando attualmente in esaurimento, in favore del nuovo corso in Scienze del Turismo e dell’intero Polo imperiese. IDfest manterrà lo scopo di riunire svariate personalità del campo artistico italiano e non solo sul territorio, ma di fatto evolvendo in format e target anche sull’onda di questo desiderio generale d’apertura.

Qui di seguito il ricco programma di quest’anno.

 

Si apre giovedì 7 alle ore 17, nello Spazio Calvino, Aula Eutropia, con IDshort, la rassegna di corti cinematografici prodotti dagli studenti ed ex-studenti del corso di Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo di Imperia, giornata condotta da Giovanni Robbiano e Saverio Zumbo (DAMS).

Sarà un primo appuntamento molto ricco perché i giovani autori usciti dal DAMS sono davvero molti e tra loro non si annoverano solo nomi che hanno scelto di occuparsi di  regia, come Marco e Riccardo di Gerlando, Erika Baruffaldi della RubberMind e Andrea Languasco e Fabio Zenoardo della AF Video produzioni, ai tempi del DAMS facenti parte della Scubi Associazione e poi resisi attivi nel territorio provinciale e oltre ecc. ma anche giovanissimi critici ed esperti, addetti nei moltissimi ruoli del dietro le quinte. La giornata si propone non solo come presentazione dei diversi lavori realizzati da damsiami o ex-damsiani, ma come occasione di confronto fra persone che hanno particolarmente messo a frutto ciò che è  stato seminato durante gli anni al Polo di Imperia.

 

Nell’Aula Magna del polo, venerdì 8 alle ore 17, i trenta artisti che compongono l’orchestra intergenerazionale OpenOrchestra di Imperia si esibiranno nel Programma per Telethon, con musiche di Morricone, Piazzolla, Mussorgsky, Bartok, Mancini, Mozart, Bach, Albinoni, Paganini e altri autori, sotto la direzione del maestro Marco Reghezza, noto compositore e didatta la cui bacchetta, senza nemmeno troppo indagare, risulta essere quella che ha guidato nell’attività musicale moltissimi dei giovani talenti della provincia, oltre che nome assai considerato all’estero e autore d’opere messe in scena in capitali quali Praga. L’evento, oltre lo scopo benefico,  si propone di valorizzare una delle perle musicali del territorio, quale l’OpenOrchestra e i suoi componenti.

 

Sabato 9 alle ore 21.30 l’IDfest 2015 presenta la prima assoluta di La voix humaine, dal libretto di Jean Cocteau e la musica di Francis Poulenc, con l’ideazione e la regia di Elisabetta Villari (proveniente dal DAMS). La serata si svolgerà presso la sede della compagnia Lo Spazio Vuoto, in via Bonfante 37 a Imperia Oneglia. Protagonisti il soprano Lilia Gamberini  accompagnata al pianoforte da Giovanni Battista Bergamo, con le scenografie di Eleonora Chiesa e la collaborazione degli studenti del corso di Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo. Per la realizzazione dell’evento si ringraziano Lo Spazio Vuoto e gli Amici della Lirica di Imperia.

 

L’IDfest 2015 vedrà anche lo svolgersi di alcuni laboratori, come quello in dieci incontri allo Spazio Calvino, Aula Eutropia: La creazione di un monologo, condotto da Pino Petruzzelli per il Laboratorio di Drammaturgia del modulo di insegnamento di Drammaturgia, che inizierà il 4 maggio per avere il suo apice martedì 12 alle ore 17, sempre presso lo Spazio Calvino, Aula Eutropia, con l’omonima messa in scena realizzata dagli studenti del corso di Drammaturgia. Il tutto grazie all’ideazione di Simona Morando (docente nei corsi di Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo e per Scienze del Turismo). Il giorno finale del laboratorio sarà mercoledì 13 maggio.

Sempre martedì 12, ma dalle ore 21, la presentazione di libri scritti da studenti o ex-studenti e rivolta all’intero Polo Universitario. La serata sarà condotta da Maurizia Migliorini, e vedrà protagonisti studenti che hanno all’attivo già diverse presentazioni delle proprie opere, sarà per loro come  un ritorno a casa, per farsi conoscere anche qui, dove tutto ha avuto origine, o semplicemente per confrontarsi in una riunione di scrittori, saggisti e curiosi provenienti dal Polo imperiese.

 

Ancora allo Spazio Calvino, Aula Eutropia, mercoledì 13 alle ore 17 la mise en espace finale a cura del Laboratorio teatrale Affabuliamoci condotto da Antonio Carli: Pittori in tribunale con la partecipazione degli studenti di Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo e per l’ideazione di Maurizia Migliorini (docente DAMS e Scienze del Turismo), la quale presenterà anche la serata. A seguire il concerto/lezione del Franco Boggero Quintet: Può darsi che noi uomini ci piace perdere. Il cantautore Franco Boggero alla voce e kazoo, Federico Bagnasco al contrabbasso e voce, Marco Spiccio al pianoforte e voce, Damiano Rotella alla  batteria e Paolo Maffi al sax contralto e soprano. Per gli studenti e docenti un’occasione unica per incontrarsi con cinque professionisti senza eccessive divisioni tra palco e platea.

Questo similmente è quel che accadrà anche giovedì 14 maggio alle ore 17.00, nello Spazio Calvino, Aula Eutropia, per l’appuntamento con il SUQ Genova Festival che presenterà la conferenza-spettacolo Le differenze come valore, con Roberta Alloisio della Compagnia del Festival SUQ e gli artisti della compagnia Ibrahim Sampou, percussionista senegalese, e la cantante russa nonché direttrice di coro Tatiana Zakharova.
A chiudere i saluti di Maurizia Migliorini (coordinatore uscente DAMS), Federico Fontana (coordinatore Scienze del Turismo), Riccardo Ferrante (delegato del rettore per il Polo di Imperia), Paolo Strescino (assessore alla cultura Comune di Imperia), Massimiliano Ambesi (presidente SPU), precederanno il reading musicale di congedo con Claudio Lugo (DAMS) e Roberto Cuppone (DAMS), da Recitativo veneziano di A. Zanzotto (per Casanova di Fellini).

 

 

 

IDfest 2015 è realizzato a cura degli studenti e dei docenti del DAMS di Imperia

 

IDstaff

Direzione, organizzazione, ufficio stampa: Isabella Biscaglia, Sara Pellegrini
Ideazione: Roberto Cuppone
Organizzazione, promozione: Isabella Biscaglia, Sara Pellegrini, IDams, Teatro Impertinente
Ideazione grafica
: Emanuele Morandi
Assistenza tecnica: Fabio Zenoardo
Amministrazione: DIRAAS (Dipartimento di Italianistica, Romanistica, Antichità, Arti, Spettacolo), cooperativa Hesperos

 

Si ringraziano il personale non docente del Polo Universitario di Imperia, il personale docente del DAMS e il personale amministrativo del DIRAAS.

 

   La partecipazione agli eventi, ad accesso libero e gratuito fino a esaurimento posti, è riservata agli studenti e ai loro familiari e varrà il riconoscimento di massimo 2CFU per “altre attività”.

 

Per informazioni

Polo Universitario Imperiese tel. 0183-666568

www.dams.unige.it

teatroimpertinente@gmail.com

www.teatroimpertinente.info

 

Qui, vari link al blog del Teatro Impertinente relativi a varie edizioni dell’Imperia DAMS Festival.

Il post di navigazione per l’evento IDFest 2014: Au Revoir (http://www.teatroimpertinente.info/2015/04/idfest-uno-sguardo-allanno-scorso-per_13.html)

E il link che riuniscono i post delle varie altre edizioni: per il 2013 (http://www.teatroimpertinente.info/search/label/IDFest2013); per il 2012 (http://www.teatroimpertinente.info/search/label/IDFest2012); per il 2011 (http://www.teatroimpertinente.info/search/label/IDFest2011).