IMPERIA. IDFEST 2015. SABATO 9 MAGGIO MONOLOGO TEATRALE A DUE VOCI “LA VOIX HUMAINE” ALLO SPAZIO VUOTO /TUTTI I PROSSIMI EVENTI

Cultura e manifestazioni Home

collage la voix humaine

Imperia. IDFest 2015, UNImperia in festa – Sabato 9 alle ore 21.30 l’IDfest 2015 presenta la prima assoluta di La Voix Humaine, dal libretto di Jean Cocteau e la musica di Francis Poulenc, con l’ideazione e la regia di Elisabetta Villari (docente di Antropologia dell’immagine al DAMS di Imperia). La serata si svolgerà presso la sede della compagnia Lo Spazio Vuoto, in via Bonfante 37 a Imperia Oneglia. Protagonisti il soprano Lilia Gamberini  accompagnata al pianoforte da Giovanni Battista Bergamo, con le scenografie di Eleonora Chiesa e la collaborazione degli studenti del corso di Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo. Per la realizzazione dell’evento si ringraziano Lo Spazio Vuoto e gli Amici della Lirica di Imperia.
Anche questa volta organizzato dal Polo Universitario di Imperia in collaborazione con il Teatro Impertinente (al blog www.teatroimpertinente.info è possibile avere una panoramica dell’intero evento) e la cooperativa Hesperos, l’evento è possibile grazie all’impegno e al sostegno economico e logistico del Corso di Laurea in Discipline delle Arti, Musica e Spettacolo (DAMS), del Corso di Laurea in Scienze del Turismo: impresa, cultura e territorio, del Dipartimento di Romanistica, Antichistica, Arte e Spettacolo dell’Università di Genova (DIRAAS) e della Società per la Promozione dell’Università (SPU).

La Voix Humaine

Pensato da Cocteau come un monologo teatrale a due voci – una voce che parla al telefono con una presenza “assente” – LA VOIX HUMAINE porta sulla scena un dramma lirico in un solo atto, sul filo di una telefonata: una donna e la sua ultima conversazione con un uomo che lei ama ma che si accinge a sposarsi con un’altra. Il suoi sentimenti sono analizzati al microscopio, i passaggi dall’inganno alla follia, alla rabbia, ci permettono di avvertire le risposte dall’altro capo del telefono.
È grazie a Francis Poulenc, nel 1959, che questa seconda voce silenziosa si cristallizzerà in una forma definitiva, attraverso la voce del pianoforte che risponderà a quella del soprano.
Sono coinvolti nella realizzazione gli studenti del secondo e terzo anno del DAMS di Imperia, che si sono curati di ogni aspetto pratico della realizzazione: assistenza, fotografia, luci, suono e ogni tipo di assistenza tecnica, vista anche la scenografia multimediale realizzata con collaborazione con l’artista performer Eleonora Chiesa. In particolare le foto di scena sono delle studentesse del DAMS Imperia Valeria Zago, Giorgia Bevegni e Alessandra Scuticchio.
Punto di pregio, sia Villari che Chiesa sono state molto attente nel coinvolgere gli studenti in ruoli di responsabilità: per assistenza è inteso quindi non un semplice eseguire, ma una collaborazione a tutto tondo, formante e appagante oltre che, di conseguenza, artisticamente produttiva.

Prenotazione obbligatoria presso
TEATRO LO SPAZIO VUOTO Via Bonfante, 37 – Galleria degli Orti 18100 Imperia
Tel. 0183.960598 Cel. +39.329.7433720 / +39.373.7007032
Qui, anche articolo e foto di Francesco Basso (http://rivierapress.it/il-9-maggio-a-imperia-allo-spazio-vuoto-in-scena-la-voix-humaine/)

Nei prossimi incontri

L’IDfest 2015 vedrà lo svolgersi di alcuni laboratori, come quello in dieci incontri allo Spazio Calvino, Aula Eutropia: La creazione di un monologo, condotto da Pino Petruzzelli per il Laboratorio di Drammaturgia del modulo di insegnamento di Drammaturgia, che inizierà il 4 maggio per avere il suo apice martedì 12 alle ore 17, sempre presso lo Spazio Calvino, Aula Eutropia, con l’omonima messa in scena realizzata dagli studenti del corso di Drammaturgia. Il tutto grazie all’ideazione di Simona Morando (docente nei corsi di Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo e per Scienze del Turismo). Il giorno finale del laboratorio sarà mercoledì 13 maggio.
Sempre martedì 12, ma dalle ore 21, la presentazione di libri scritti da studenti o ex-studenti e rivolta all’intero Polo Universitario. La serata sarà condotta da Maurizia Migliorini, e vedrà protagonisti studenti che hanno all’attivo già diverse presentazioni delle proprie opere, sarà per loro come un ritorno a casa, per farsi conoscere anche qui, dove tutto ha avuto origine, o semplicemente per confrontarsi in una riunione di scrittori, saggisti e curiosi provenienti dal Polo imperiese.

Ancora allo Spazio Calvino, Aula Eutropia, mercoledì 13 alle ore 17 la mise en espace finale a cura del Laboratorio teatrale Affabuliamoci condotto da Antonio Carli: Pittori in tribunale con la partecipazione degli studenti di Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo e per l’ideazione di Maurizia Migliorini (docente DAMS e Scienze del Turismo), la quale presenterà anche la serata. A seguire il concerto/lezione del Franco Boggero Quintet: Può darsi che noi uomini ci piace perdere. Il cantautore Franco Boggero alla voce e kazoo, Federico Bagnasco al contrabbasso e voce, Marco Spiccio al pianoforte e voce, Damiano Rotella alla batteria e Paolo Maffi al sax contralto e soprano. Per gli studenti e docenti un’occasione unica per incontrarsi con cinque professionisti senza eccessive divisioni tra palco e platea.

Questo è quel che accadrà anche giovedì 14 maggio alle ore 17.00, nello Spazio Calvino, Aula Eutropia, per l’appuntamento con il SUQ Genova Festival che presenterà la conferenza-spettacolo Le differenze come valore, con Roberta Alloisio della Compagnia del Festival SUQ e gli artisti della compagnia Ibrahim Sampou, percussionista senegalese, e la cantante russa nonché direttrice di coro Tatiana Zakharova.

A chiudere i saluti di Maurizia Migliorini (coordinatore uscente DAMS), Federico Fontana (coordinatore Scienze del Turismo), Riccardo Ferrante (delegato del rettore per il Polo di Imperia), Paolo Strescino (assessore alla cultura Comune di Imperia), Massimiliano Ambesi (presidente SPU), precederanno il reading musicale di congedo con Claudio Lugo (DAMS) e Roberto Cuppone (DAMS), da Recitativo veneziano di A. Zanzotto (per Casanova di Fellini).

IDfest 2015 è realizzato a cura degli studenti e dei docenti del DAMS di Imperia.

La partecipazione agli eventi, ad accesso libero e gratuito fino a esaurimento posti, è riservata agli studenti e ai loro familiari e varrà il riconoscimento di massimo 2CFU per “altre attività”.

Per informazioni
Polo Universitario Imperiese tel. 0183-666568
www.dams.unige.it
teatroimpertinente@gmail.com
www.teatroimpertinente.info