SAN LORENZO AL MARE. INIZIA DOMANI SABATO 23 MAGGIO LA RASSEGNA “DUE PAROLE IN ORATORIO”

Cultura e manifestazioni Home

Tre appuntamenti, tre incontri con gli autori, nel bellissimo Oratorio della Misericordia, recentemente restaurato che attualmente accoglie la mostra dell’artista Carin Grudda, visitabile fino alla fine di questo mese.

 

11218756_1583982978526389_3532537874534996438_n

Inizia domani, sabato 23 Maggio alle ore 17.30, la rassegna “Due Parole in Oratorio”, promossa dal Comune di San Lorenzo al Mare. Tre appuntamenti, tre incontri con gli autori, nel bellissimo Oratorio della Misericordia, recentemente restaurato che attualmente accoglie la mostra dell’artista Carin Grudda, visitabile fino alla fine di questo mese.

L’incontro di esordio è affidato al volume scritto a quattro mani da Enzo Ferrari e Francesco Milano, dal titolo “Memorie di un tempo di Guerra (1915-1918), che raccoglie testimonianze testuali e iconografiche nell’anno del centenario della Grande Guerra. Il secondo appuntamento della rassegna è fissato per Sabato 30 maggio, sempre alle ore 17,30, con la presentazione del volume di Giuseppina Gullì dal titolo: “Storie d’Africa: gli Animali Raccontano. Racconti per Ragazzi e Adulti”. Infine, l’ultimo incontro, sarà sabato 6 giugno, con Antonello Ascheri e il suo volume “Bach, Canzone e Compagnia Bella”.

La Rassegna”, sostiene l’Amministrazione Comunale, “vuole essere un momento culturale dedicato ai libri. Essa è stata concepita come preludio alla rassegna letteraria “Due Parole in Riva al Mare”, portata avanti con successo già da alcuni anni in collaborazione con la Libreria Mondadori di Imperia, che avrà luogo anche quest’anno. Inoltre vuole essere una doverosa occasione per far vivere il nostro Oratorio, che, dopo il recente restauro, merita veramente di essere visitato e condiviso con la popolazione. Per questo ci auguriamo che la partecipazione sia numerosa, anche per avere un’ulteriore occasione per visitare la mostra di Carin Grudda”. L’ingresso è libero.

Segui Imperiapost anche su: