Home, Imperia — 26 maggio 2015 alle 09:57

IMPERIA. COMITATO VIA SANTA LUCIA: “CONTINUIAMO LA PROTESTA, INVITIAMO CHI NON È D’ACCORDO CON NOI A UN CONFRONTO”/ LA LETTERA

Il Comitato di Via S. Lucia intende ringraziare tutti i cittadini che hanno sostenuto le iniziative intraprese in questi lunghi mesi, in conflitto con l’Amministrazione Comunale, per la questione riguardante la viabilità di Via S. Lucia”

di Redazione

VIA SANTA LUCIA

Imperia. “Il Comitato di Via S. Lucia intende ringraziare tutti i cittadini che hanno sostenuto le iniziative intraprese in questi lunghi mesi, in conflitto con l’Amministrazione Comunale, per la questione riguardante la viabilità di Via S. Lucia.

Conferma nel contempo la volontà di proseguire la protesta in quanto convinto che il mandato affidatogli dai residenti del rione rispecchia le aspettative della maggioranza, come confermato dalle assemblee che si sono tenute nel tempo, e biasima coloro che in questi giorni hanno affisso nel rione manifestini anonimi, dal tono apertamente irridente, contro le iniziative del Comitato stesso, firmandosi come  “cittadini liberi”, ma senza manifestare la loro identità, con il chiaro intendimento di nascondere la reale consistenza di questo sodalizio.

Il Comitato invita quindi gli estensori del documento a manifestarsi, in maniera tale da avere un sereno confronto sulle rispettive visioni del problema.

Nel frattempo si rammenta ai cittadini che ci hanno sorretto e che ci hanno sempre messo la faccia (questi si “cittadini liberi”) che i nostri disagi sono scaturiti dalla volontà impositiva dell’Amministrazione Comunale, con particolare accanimento da parte del Partito Democratico e della lista Imperia Cambia, del Sindaco Capacci, che ora si presenta alle elezioni regionali con la sigla “Liguria Cambia”, per sostenere la candidatura a presidente della Regione Liguria della rappresentante del PD, Raffaella Paita.

A quest’ultima, durante la campagna per le primarie del PD, svoltesi nel gennaio scorso, il Comitato fece pervenire una richiesta di incontro per rappresentare il problema del rione S. Lucia. La richiesta non ebbe mai risposta.

Tutto questo viene ribadito al fine di offrire ai cittadini di Via S. Lucia un ulteriore elemento di valutazione per le scelte che andranno a manifestare con il voto del 31 maggio prossimo”.

C.S.