#REGIONALI 2015. “AREA POPOLARE” PRESENTA LA PROPRIA CANDIDATA MA QUALCHE ORA DOPO BRINDA CON LANTERI (LIGURIA CAMBIA) / LE IMMAGINI

Elezioni Regionali 2015 Home

Secondo i bene informati, la formazione di Area Popolare in consiglio comunale sarebbe molto più vicina al candidato di Liguria Cambia, Lanteri, piuttosto che alla candidata di partito Gavi.

image

A colazione con Schifani (Area Popolare in sostegno del candidato Presidente Giovanni Toti) , a cena con Lanteri (Liguria Cambia a sostegno del candidato presidente Raffaella Paita). I protagonisti sono alcuni esponenti di Area Popolare che, nella mattinata di ieri, hanno visto la presentazione ufficiale della candidata imperiese, alla carica di consigliere regionale alle prossime elezioni del 31 maggio, Cristina Gavi, alla presenza dell’ex presidente del Senato, big del Nuovo Centrodestra, Renato Schifani, e qualche ora dopo hanno partecipato all’aperitivo organizzato, a sua insaputa, del candidato “avversario” di “Liguria Cambia”, Luca Lanteri.

Nel dettaglio erano presenti il presidente del consiglio comunale, ex capogruppo del Ncd, Diego Parodi e del primo dei non eletti del gruppo legato ad Angelino Alfano, Stefano Pugi, oggi presidente dell’Isah. Ha fatto capolino anche il capogruppo in consiglio comunale Simone Vassallo (ieri seduto alla destra di Schifani, ndr) ma solo per prelevare Parodi e portarlo ad una cena elettorale, nuovamente per il partito di centro destra.

All’aperitivo hanno partecipato anche alcuni esponenti del “Laboratorio per Imperia”, capitanati dall’ex assessore Sara Serafini, alcuni consiglieri di Imperia Cambia (Balestra, Palma e Saluzzo) e il sindaco Carlo Capacci. Secondo i bene informati, la formazione di Area Popolare in consiglio comunale sarebbe molto più vicina al candidato di Liguria Cambia, Lanteri, piuttosto che alla candidata di partito Gavi.

Durante l’incontro prima Lanteri, poi Capacci sono saliti in cattedra parlando di progetti e di obiettivi delle prossime elezioni regionali.

Ecco i video dei due interventi.

Luca Lanteri

Carlo Capacci

Segui Imperiapost anche su: