IMPERIA. FURTO IN ABITAZIONE: GLI RUBANO PC, HARD DISK E IPAD. LOCALIZZA IL LUOGO DOVE È NASCOSTA LA REFURTIVA, MA…/ LA STORIA

Cronaca Home

Un furto in pieno giorno e un bottino di diverse migliaia di euro. E’ questo ciò che è successo a P.B., storico organizzatore di diverse manifestazioni canore in città che, nella mattinata di mercoledì, mentre era fuori per lavoro, è stato vittima di un furto.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

IKUJHG

Imperia. Un furto in pieno giorno e un bottino di diverse migliaia di euro. E’ questo ciò che è successo a P.B., storico organizzatore di diverse manifestazioni canore in città che, nella mattinata di mercoledì, mentre era fuori per lavoro, è stato vittima di un furto.

È un disastro. Mi hanno portato via 2 computer, 2 iPad, 2 hard disk una fotocamera digitale e un anello d’oro. Praticamente tutta la strumentazione che uso quotidianamente per lavoro” spiega P.B. L’uomo era fuori casa, aveva lasciato una finestra aperta e, proprio da lì, intorno alle 8 di mattina, i ladri si sono intrufolati nel suo appartamento nei pressi del campo sportivo Nino Ciccione, a Oneglia.

Ad accorgersi del furto è stata la madre dell’uomo che, rientrando nell’appartamento accanto, ha notato il cancelletto dell’abitazione aperto: “Mia madre stava rientrando a casa e vedendo il cancello aperto ha pensato di entrare per salutarmi. Poi ha notato che la porta di casa aperta e, mentre si avvicinava, un uomo di origine straniera le si è piazzato davanti. A quel punto mia madre ha ovviamente chiesto cosa ci facesse quell’uomo in casa mia e il ladro ha risposto che un amico gli aveva affittato una stanza. Dopo di che si sono dati alla fuga“.

Una volta avvisato del furto – continua P.B. – Ho  bloccato l’iPad e ho attivato l’app “Trova il mio iPad” che ha immediatamente localizzato l’apparecchio. Ho chiamato la Polizia che ha mandato una pattuglia nella zona indicata dall’app, ma una volta lì non sapendo l’appartamento non si poteva entrare e perquisire un intero palazzo. Così abbiamo aspettato, ma nessuno è uscito e dopo poco hanno spento l’iPad rendendo così impossibile tracciarne l’esatta posizione. Ormai i ladri si saranno dati alla fuga”. 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!