IMPERIA. UNA FIACCOLATA CONTRO LA MAFIA, PER NON DIMENTICARE I GIUDICI FALCONE E BORSELLINO: “QUESTI UOMINI SONO EROI”/FOTO E VIDEO

Home Imperia

Fabio Natta: “Io ricordo ancora quel 19 luglio. Ero a San Bartolomeo, incontrai un amico che mi disse ‘hanno ammazzato Borsellino. Non ci credevo, avevano appena ucciso Falcone. Corro a casa, accendo la tv e c’è il giudice Caponetto che dice…”

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

11753758_591102494362436_2056383713_n

Si è tenuta nella serata di ieri, 19 luglio, anniversario della strage di via d’Amelio, la fiaccolata dedicata a Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, gli uomini e le donne delle scorte, organizzata dal Coordinamento provinciale di Libera. Alla fiaccolata, partita da Calata Cuneo e snodatasi lungo piazza Nino Bixio, Salita Frati Minimi e Via Fanny Roncati Carli, per concludersi presso Villa Grock, hanno preso parte decine di persone, oltre alle autorità civili e militari. A Villa Grock, dopo la visione del film “La mafia uccide solo d’estate”, opera prima di grande successo di Pif, che tratta, in chiave originale ed efficace, la tematica delle mafie, hann preso la parola, nell’ordine, Maura Orengo (referente di Libera Imperia), Nicola Podestà (Assessore Comune di Imperia), Fabio Natta (Presidente della Provincia di Imperia),  Sen. Donatella Albano (Commissione Parlamentare Antimafia), Anna Amoretti (Sindaco dei Ragazzi Imperia), Alice Camarda (Sindaco dei Ragazzi Taggia) e Rita Cersosimo (Referente del Presidio “G. Montalbano” del Liceo Vieusseux).

Tra i tanti tanti interventi, molto

MAURA ORENGO

“È la terza volta che riusciamo ad organizzare questa fiaccolata in memoria di Paolo Borsellino e degli uomini della scorta, delle donne della scorta, che sono Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Emanuela Loi, Claudio Traina, Vincenzo Fabio Li Muli. Aggiungiamo anche quello che accadde il 23 maggio, quando a Capaci vennero uccisi il giudice Giovanni Falcone e la moglie Francesca Morvillo e tre agenti della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro. Abbiamo più di 800 vittime di mafia, le ricordiamo con questa fiaccolata. Voglio leggere questa frase ‘la memoria deve diventare impegno altrimenti è soltanto vuota retorica’. E questo noi vogliamo fare con queste attività di Libera qui al Imperia e in tutta la provincia. Dobbiamo ringraziare la provincia, il Comune, le associazioni Apertamente e gruppo ecologico Martiri della Libertà Partigiani Val Prino e il sostegno della Coop Liguria”.

NICOLA PODESTÀ

“Noi sentiamo qual è il valore di questa serata. Non saremo mai abbastanza grati a Libera e ad Apertamente per questa serata. Libera da 20 anni si impegna costantemente in un’attività formidabile. Un’attività che si prefigge di combattere la mafia, di far si che la legalità prenda il sopravvento. Un obbiettivo che sembra irraggiungibile, quasi come andare sulla luna. Sappiamo la mafia quanto sia radicata sul territorio, ci sono delle regioni italiane che sono ahimè controllate dalla mafia anche con la collusione di politici sciagurati. L’attività di Libera a livello locale, nazionale vuole sensibilizzare la popolazione su una tematica troppo spesso trascurata. Il valore di queste serate serve anche per rendersi conti di com’è la situazione. È importante, perché solo pochi anni fa abbiamo sentito politici di rango dire che in Liguria la mafia non esiste. La mafia si combatte innanzitutto con un cambio culturale ed è proprio quello che Libera sta cercando promuovere”.

FABIO NATTA

“In questi giorni iniziato processo d’appello del caso La Svolta. Come mai queste notizie passano inosservate? Poi magari si fa la guerra per un bidone dei rifiuti pieno. Forse sono altre le cose per cui ci si dovrebbe indignare. Io ricordo ancora quel 19 luglio. Ero a San Bartolomeo, incontrai un amico che mi disse ‘hanno ammazzato Borsellino. Non ci credevo, avevano appena ucciso Falcone. Corro a casa, accendo la tv e c’è il giudice Caponetto che dice è finito tutto. Mi emozioni ancora oggi a ricordarlo. Questi uomini sono eroi che non dovranno mai essere dimenticati”.

DONATELLA ALBANO

ANNA AMORETTI (sindaco ragazzi imperia)

ALICE CAMARDA (sindaco ragazzi taggia)

RITA CERSOSIMO (Presidio Libera Vieusseux)

MAFIA LIQUIDA

[wzslider autoplay=”true” transition=”‘slide'” lightbox=”true”]

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!