“A DUE PASSI DA QUI…” ALLA SCOPERTA DEI POMODORI E DELLE TROMBETTE DEL GRUPPO “ARIMONDO”/ IMPERIAPOST NELLE SERRE DELL’ORTO DELLA RIVIERA

Attualità Home

marchi2

Imperia – Nell’era della globalizzazione in cui si possono trovare frutti tropicali 365 giorni l’anno c’è chi investe nei prodotti locali e va incontro alla salute e soddisfazione dei propri clienti. Stiamo parlando del gruppo “Arimondo” titolare di oltre 20 supermercati marchiati: “Simply”, “Eurospin” e “Punto Sma”.

“A due passi da qui…” così si chiama il progetto di “Arimondo” per garantire occupazione agli agricoltori locali e allo stesso tempo offrire un prodotto fresco, anzi freschissimo, a km 0 ai suoi clienti. ImperiaPost ha deciso di visitare alcune serre che producono la verdura che finisce sui banchi dei supermercati del gruppo proprio per capire come vengono coltivati i prodotti che finiscono sulle tavole degli abitanti dalla provincia. 

Una delle aziende più dinamiche che forniscono i supermercati del gruppo è senza dubbio “L’Orto della Riviera” che ha la sua sede principale in zona Terre Bianche. Una realtà storica che nel corso degli anni è passata dalla coltivazione delle rose per il mercato nord europeo alla verdura, pomodori, zucchine, trombette, insalata, prezzemolo, peperoni, melanzane e molto altro ancora.

La produzione dell’azienda si disloca tra le serre di zona Terre Bianche (sopra a Porto Maurizio), Poggi, i campi situati tra Imperia e San Lorenzo al Mare e Bordighera. Con dei sistemi di ultimissima generazione, le coltivazioni del pomodoro “cuore di bue”, è curata nei minimi dettagli mettendo al primo posto la qualità e la freschezza del prodotto. Infatti, non passano mai più di 24 ore dal momento della raccolta dalla pianta al reparto ortofrutta dei supermercati del gruppo.

“L’Orto della Riviera” si può definire un’azienda green” attenta al risparmio energetico e al consumo delle risorse idriche. Un ambiente sano dove le api che vivono all’interno delle serre impollinano i fiori uno ad uno.

“I nostri prodotti sono freschissimi – spiega Pino Leone, uno dei quattro soci dell’azienda – li raccogliamo al mattino, le trombette dopo due ore sono sui banchi con i fiori, i pomodori invece li facciamo maturare sulla pianta, li raccogliamo il giorno prima e nel giro di 24 ore sono nei supermercati. Oltre a dare un prodotto, fresco, bello e sano, siamo molto attenti a non inquinare a a risparmiare l’acqua. Noi per impollinare i pomodori utilizziamo i “bombi”, quindi chi ha delle api in serra deve per forza rispettare certi parametri”. 

[wzslider autoplay=”true” interval=”5000″ transition=”‘slide’” lightbox=”true”]

Informazione commerciale