AGENZIA TRASPORTO PUBBLICO REGIONALE. L’UGL:”LA NOMINA DI AMABILE DEL TUTTO INAPPROPRIATA, TOTI HA FATTO IL SUO PRIMO AUTOGOL”

Home Politica

merlino ugl amabile

“Con la nomina dell’ex A. D di Riviera Trasporti, per sostituire l’Ing. Maggi a capo dell’Agenzia per il Trasporto Pubblico Regionale, purtroppo la regione governata dal Presidente TOTI ha fatto il primo, pesante, autogol.
Abbiamo letto e riletto parecchie volte l’articolo, apparso sui giornali on line, increduli, poi con la precisazione dell’ASS. Berrino, sgranando gli occhi siamo rimasti stupefatti”. Interviene così la Segreteria Provinciale della federazione nazionale UGL, in merito alla proposta dell’assessore Berrino di sostituire, all’interno dell’Agenzia per il Trasporto Pubblico Regionale, l’ingeniere Maggi con Enzo Amabile.

 

“Un ruolo notevolmente importante e vitale per il TPL Ligure negli anni a venire, secondo noi, ricoperto da una persona non consona all’incarico. La cittadinanza lo ricorda senza alcuna malinconia per svariati motivi, dall’assenza di autobus in provincia di Imperia il giorno di Natale e aggravata dalla sua poco felice uscita ‘’ CHIAMATEVI UN TAXI’’ o il taglio di numerosi km togliendo, di fatto, il servizio dopo le 2130 solo per citare alcuni esempi.

Nella memoria dei dipendenti si annovera tra i peggiori AD che la Riviera trasporti abbia mai avuto.

Progetto Idrogeno: Per anni ha decantato la totale gratuità per l’azienda.
Mobilità per 43 dipendenti: Numerosi sacrifici e viaggi da parte dell’OO.SS a Genova per impedire i licenziamenti, arrivati al momento clou, salvare azienda e dipendenti, una furiosa litigata con l’ex ASS. Vesco mandava tutto a monte. La conseguenza è stata quella che dopo poco le sue dimissioni dipendenti hanno avuto tagli sostanziali allo stipendio, che ora poco a poco e dopo numerosi sacrifici tra dipendenti e azienda stanno recuperando.

Più volte si è detto e scritto che la sua gestione è stata quantomeno scellerata e con questi presupposti, risulta evidente che è inappropriata la sua nomina.
Ricordiamo inoltre che si è sempre scagliato ed ha ostacolato la nascita dell’Agenzia Regionale per il Trasporto Pubblico”.