IMPERIA. GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE. LA SOLIDARIETÀ DELLA CONSIGLIERA LAURA AMORETTI

Cultura e manifestazioni Home

amoretti violenza donna

“Il messaggio che oggi, in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, desidero lanciare da donna, prima di tutto, solo dopo da donna impegnata in un ruolo istituzionale, è quello di amarci”. Così la Consigliera di Parità della Provincia di Imperia, Laura Amoretti, in merito giornata contro la violenza sulle donne

“Proprio per questo – Continua la Consigliera Amoretti – voglio rivolgere un pensiero a tutte quelle donne che si donano completamente agli uomini, dimenticando che noi siamo nostre prima di tutto, nostre nell’anima e nel corpo e che dobbiamo amarci per riuscire ad amare e a vivere un amore vero. Non abbiamo l’obbligo di sussurrare, quel “ti amerò per sempre… e per sempre sarò tua”, come, se per essere amate, fosse necessario “donarci” completamente all’uomo.

Essere donna vuol dire rivendicare la propria dignità, la propria autonomia, il proprio essere anche semplicemente e meravigliosamente diversa dall’uomo, significa avere la possibilità di scegliere di essere impegnata professionalmente, di essere moglie e madre appagata nello sguardo dei propri figli. In una sola parola, rivendicare la propria libertà di amare senza paura di essere uccise o non essere schiave di uomini che, con la forza dell’uomo delle caverne, violano le donne nel corpo e nel cuore.

Per questo ciclo di eventi contro la violenza sulle donne ho scelto di vestire di giallo. Non più il rosso, usato nell’arena per dimostrare la supremazia e il domino dell’uomo sul toro o viceversa, simbolo del sangue e della violenza. Giallo è luce, la luce delle vittime che hanno ancora voce, quella voce che non cesserà mai di gridare nelle menti dei loro carnefici e alla quale nessuna legge di questa terra potrà mai rendere giustizia. Giallo è l’energia di quelle voci dolcissime che accompagneranno per sempre le mamme e i papà ingiustamente e brutalmente violentati, violati e uccisi nel cuore per sempre. Giallo è la forza di dare voce a chi voce non ha più, se non nei ricordi e nei pensieri”.