DIANO MARINA. DIFFAMAZIONE. L’EX ASSESSORE MANDUCA CHIEDE SCUSA E RISARCISCE IL VICE SINDACO ZA GARIBALDI CHE…/ IL CASO

Attualità Home

12359460_10206730993487395_245389555_o

IMPERIA – Una lettera di scuse e il risarcimento simbolico del danno morale con 300 euro. Si è chiuso così il processo che vedeva alla  l’ex assessore del comune di Diano Marina, oggi consigliere di minoranza, Roberto Manduca, difeso dall’avvocato Erminio Annoni, accusato di diffamazione nei confronti dell’attuale vice sindaco Cristiano Za Garibaldi, difeso dall’avvocato Stefania Uva. Manduca era stato querelato a seguito della pubblicazione di un comunicato stampa inoltrato ai giornali il 23 giugno del 2012.

La scorsa udienza il giudice Domenico Varalli e il Pubblico Ministero Alessandro Bogliolo avevano suggerito alle parti un accordo che è stato formalizzato nei giorni scorsi. Manduca ha assicurato che in futuro si sarebbe astenuto dal fare commenti di quel tipo che esulano dalla critica politica e ha versato a Za Garibaldi 300 euro che lo stesso ha devoluto in favore di un ente benefico dianese che si occupa di minori. Si è chiusa così un’altra, dopo la remissione di querela di Roberto Elena nei confronti del sindaco Chiappori, delle diatribe tra la vecchia e la nuova amministrazione.