IMPERIA. RUBA CELLULARI E TABLET ALL’UNIEURO GRAZIE A UN TELECOMANDO. COMMESSA INSOSPETTITA CHIAMA LA POLIZIA, IN MANETTE UN 22ENNE/ DETTAGLI

Cronaca Home

11995110_10206230607538059_1205658667_o-1024x581

Imperia – Non è bastato un telecomando di “ultimissima generazione” per eludere il sistema di antitaccheggio al cittadino di origine romena, V.A. di 22 anni, arrestato questa sera, dagli agenti della squadra volante della Questura di Imperia accorsi al negozio di elettronica Unieuro in via XXV aprile allertati da una commessa.

La dipendente malgrado il dispositivo per mettere fuori uso il sistema antifurto abbia funzionato perfettamente si è insospettita dal volume della borsa che il giovane portava con sé così ha deciso di chiamare il 113. Una volta giunta sul posto i poliziotti della volante, coordinati dal commissario capo Raimondo Martorano, hanno bloccato l’uomo scoprendo all’interno della borsa numerosi oggetti elettronici di elevato valore per un totale di 2500 euro.

L’uomo si era impossessato di un drone, una xbox, alcuni cellulari e tablet. Una vera e propria spesa natalizia che è costata al giovane straniero, incensurato, l’arresto e una notte da trascorrere nella cella di sicurezza della Questura di Imperia fino alla convalida dell’arresto in programma per domani mattina. Ma i guai per l’uomo potrebbero non finire qui in quanto si sospetta che sia uno dei due autori del furto commesso nel primo pomeriggio presso il punto vendita di Albenga. Le indagini della squadra volante, congiuntamente a quelle dei Carabinieri di Albenga, potrebbero confermate tale sospetto.