PALLAMANO. SCONFITTA PER IL TEAM SCHIAVETTI IMPERIA UNDER 16 CONTRO IL MONACO NEL CAMPIONATO DIPARTIMENTALE ALPI MARITTIME /LA CRONACA

Home Sport

IMG-20160117-WA0022

Trasferta amara quella di sabato 16 gennaio per gli U16 maschile della Pallamano Imperia: i pari età del Monaco hanno infatti avuto la meglio per un solo punto nella terza giornata di ritorno valida per il campionato dipartimentale delle Alpi Marittime.

La gara vede un primo tempo sempre in equilibrio, ne è la prova il risultato di 15-15 alla fine dei primi 25 minuti, giocati da entrambe le squadre con correttezza; meno corretto il giudizio arbitrale, che nel secondo tempo penalizza non poco il Team Schiavetti che si trova in più di una occasione in inferiorità numerica di uno ed addirittura due giocatori, grazie a numerose sospensioni temporanee inflitte in maniera discutibile.

Ed è proprio in quel momento che i francesi, approffittando giustamente della debolezza degli avversari riescono a rifilare quattro reti di distacco. Gli imperiesi non si perdono d’animo,ed accorciano le distanze di due lunghezze portandosi sul 29-27; a metà della ripresa l’infortunio al portiere Alessio Grossi ed un’espulsione ingiustificata del terzino Alessandro Cucé dopo cinque minuti li carica di rabbia e con orgoglio e bel gioco sia in campo che tra i pali, con l’altro portiere Andrea De Luca in stato di grazia autore di ben tre parate su tre rigori, riescono a recuperare e a portarsi sul 31 pari a due minuti e mezzo dalla fine.

Poi l’amara conclusione: un altro cartellino rosso all’ala Francesco Pelliccione, un rigore parato ed un brutto fallo da espulsione su contropiede sul centrale Andrea Lurgio, peraltro non sanzionato dal miope arbitro transalpino, fanno sì che la squadra si ritrova all’ultimo minuto di nuovo in inferiorità e il Monaco riesce a segnare il gol della vittoria portando il risultato sul 32-31.

“Bravi ragazzi, hanno giocato col cuore e sono contento anche se il risultato non è a nostro favore” dichiara il coach Roberto Lurgio “hanno tirato fuori il carattere e non si sono abbattuti nonostante per tutta la partita abbiano dovuto combattere non solo con gli avversari ma anche contro chi avrebbe dovuto avere un atteggiamento imparziale ed invece ha dimostrato di non esserlo. Pazienza la partita è persa ma noi psicologicamente abbiamo vinto”.

Ora li aspetta un’altra sfida importante, sabato prossimo 23 gennaio, di nuovo in trasferta questa volta ospiti del Ventimiglia, dove cercheranno di dare filo da torcere agli amici frontalieri.

Questa la rosa scesa in campo:
Andrea De Luca e Alessio Grossi (portieri), Sebastian Amoretti, Alessandro Cucè (12 reti), Gabriele Decanis, Mohamed Lahbyeb (1), Andrea Lurgio (13), Francesco Pelliccione (1), Matteo Ruggiero (1), Pietro Tambone(3), Dario Testa. Allenatore Roberto Lurgio.