IMPERIA. RACCOLTA DIFFERENZIATA, NUOVE AGEVOLAZIONI SULLA TARI PER I COMMERCIANTI. PREVISTI SCONTI FINO AL 30%/L’ACCORDO

Home Imperia

12575726_656356491170369_245575271_n

Mantenere anche per il 2016 le agevolazioni previste per gli operatori virtuosi che differenziano in modo corretto i rifiuti a Imperia. E’ in fase di elaborazione in questi giorni, da parte del Comune di Imperia, un documento da sottoporre alle associazioni di categoria che prevede anche delle migliorie rispetto agli accordi stipulati con successo lo scorso anno. E’ stata la Confcommercio di Imperia, e in particolare il presidente Marco Gorlero, a sollecitare in un incontro con l’assessore Guido Abbo per il “varo” di una nuova intesa mirata a migliorare le modalità di conferimento, ma soprattutto incrementare la quota di raccolta differenziata.

“Ringraziamo l’assessore Abbo che ha accolto la nostra richiesta di poterci incontrare in tempi rapidi su un tema di assoluto rilievo per la categoria. Auspichiamo che il protocollo possa essere firmato al più presto anche per alleggerire il peso delle tasse cui sono sottoposti i commercianti, sottolinea Marco Gorlero.

“Stiamo lavorando ad una nuova intesa con l’obiettivo di migliorare ancora la raccolta differenziata porta a porta che li interessa direttamente – afferma l’assessore comunale Guido Abbo – Se i rifiuti uscissero già direttamente differenziati bene, soprattutto l’umido, il lavoro di chiunque si occupa di trasportare la spazzatura in discarica sarebbe più semplice e soprattutto si andrebbero a dimezzare i costi di discarica. Inoltre a livello meramente economico e di agevolazioni per le categorie interessate ci saranno forti sconti sulla Tari: trattorie e ristoranti avranno uno sconto del 20 %, ortofrutta e pescherie, tanto per fare un esempio, addirittura il 30 %. Chiaro quindi che la tariffa scontata sarà collegata ad un buon comportamento a livello di conferimento corretto dei rifiuti”.

Le categorie interessate al protocollo, lo scorso anno, furono 13 per un totale di circa 600 soggetti con l’obiettivo di individuare e sperimentare forme concrete di riduzione dei rifiuti.