IMPERIA. SOSPENSIONE PIANO DELLA SOSTA. L’IDEATORE ZAGARELLA: “DELUSO? NO IL SINDACO HA FATTO BENE, PERÒ MI AUGURO CHE…”/L’INTERVISTA

Home Imperia

“Il Sindaco ha fatto bene. Una cosa è buttare tutto a bagno, un’altra é sospendere per apportare delle migliorie”. Giuseppe Zagarella, vicesindaco in quota Pd, principale fautore del piano della sosta di Porto Maurizio ha…

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

collage_piano sosta_zagarella

“Il Sindaco ha fatto bene. Una cosa è buttare tutto a bagno, un’altra é sospendere per apportare delle migliorie”. Giuseppe Zagarella, vicesindaco in quota Pd, principale fautore del piano della sosta di Porto Maurizio (insieme al consigliere comunale di Imperia di Tutti Imperia per Tutti Roberto Saluzzo), ha accolto senza vena polemica la decisione del Sindaco di sospendere il nuovo sistema di parcamento.

“Il piano della sosta va spiegato molto bene – prosegue Zagarella, contattato da ImperiaPost – Occorre portare avanti quel processo di condivisione già avviato con il lavoro delle Commissioni. L’importante è iniziare a pensare in maniera costruttiva, sul piano della sosta così come su tutti i grandi temi. Imperia è una città in grande trasformazione, sotto il profilo del trasporto pubblico, della pedonalizzazione, del parcamento”.

“Nel momento in cui manca un’informazione piena – prosegue Zagarella – tutto risulta più complesso. Auspico comunque che questa sospensione sia un incentivo per le Commissione e per l’assessorato competente (in capo al Sindaco Capacci, ndr) per risolvere al più presto nodi e dubbi. Il piano della sosta credo sia fondamentale per la vivibilità di Porto Maurizio e dei suoi abitanti e ritengo sia necessario estenderlo anche a Oneglia, premesso che andrebbe modificato perché si tratta di due zone con caratteristiche e problematiche diverse”.

“Ogni cambiamento porta sempre dei mugugni – conclude Zagarella – questo é normale. Spero che il piano della sosta possa comunque entrare in vigore prima dell’estate, ovvero prima dell’arrivo dei turisti. Abbiamo sbagliato i tempi? Non credo. Penso sia stato giusto presentare il piano della sosta a settembre, anche perché in questo modo abbiamo dato il tempo di avviare un confronto in città. Spero che però da questo momento in poi si avvii un dibattito più costruttivo e meno strumentale. So che dai lavori della Commissione stanno emergendo proposte interessanti”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!