IMPERIA. PEDONALIZZAZIONE DI VIA CASCIONE. ROBERTO BRAGANTI (PD) REPLICA A FOSSATI (IR):”ATTACCO STRUMENTALE E STERILE, PROGETTO DA PERSEGUIRE PERCHÉ…” / IL COMMENTO

Attualità Home

Ci dovranno essere degli incentivi da parte dell’amministrazione per i nuovi negozi, ristoranti e nuovi bar. Penso, per esempio, a non far pagare per i primi anni la tassa sulla spazzatura o trovando qualche altro tipo di sgravio che…

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

braganti capacci fossati

Imperia – Roberto Braganti, ex candidato alle scorse elezioni comunali nella lista Imperia di Tutti, Imperia per Tutti, oggi iscritto al Partito Democratico, replica all’intervento di Giuseppe Fossati in merito alla presenza del primo cittadino al banchetto di raccolta firme svoltosi questa mattina in via San Giovanni a Oneglia.

“Immagino di non essere il solo a vedere il lato comico della cosa: è un po’ come se un commerciante di Via Bonfante andasse a raccogliere le firme sul mercato di Porto a favore della pedonalizzazione di Via Bonfante”.

Sinceramente – scrive Roberto Braganti – non capisco quale sia il lato comico captato da Fossati. Il commerciante in questione è andato a raccogliere delle firme per un progetto in cui crede e in cui credo anch’ioIl commerciante, che conosco e stimo, ha lanciato una petizione in favore di “via Cascione isola pedonale” e ovviamente sta raccogliendo le firme in tutta la città. Trovo un po’ antiquato e antistorico il modo di pensare di Fossati. Mi chiedo perché il commerciante, cittadino imperiese, non sarebbe dovuto andare a Oneglia per raccogliere le firme?

Vorrei ricordare che Imperia, sin dal 21 ottobre del 1923 grazie a un decreto Reale, e’ una città unica e non più due realtà differenti denominate Porto Maurizio e Oneglia.
Inoltre vorrei ricordare che le precedenti amministrazioni hanno quasi totalmente puntato sullo sviluppo della parte cosiddetta “onegliese” trascurando il territorio ad ovest, inteso anche come “Porto Maurizio” causando la morte dei punti di aggregazione dei giovani e del commercio. Auspico una crescita economica, sociale, culturale in tutta la città  di Imperia senza distinzione alcuna. In questo momento una parte, purtroppo, è più svantaggiata, ma con il progetto di “via Cascione isola pedonale” potrebbe rinascere.

Una via Cascione pedonale potrebbe riportare quella linfa socioculturale ed economica che si è persa nei anni scorsi a causa di scelte di comodo legate ad interessi personali o di gruppi di potere.
La sola pedonalizzazione, però, non basta. Ci dovranno essere degli incentivi da parte dell’amministrazione per i nuovi negozi, ristoranti e nuovi bar. Penso, per esempio, a non far pagare per i primi anni la tassa sulla spazzatura o trovando qualche altro tipo di sgravio che permetta di aprire una nuova attività, soprattutto per i giovani senza lavoro.
Per quanto riguarda il commento di Fossati sulla presenza al banchetto del sindaco Capacci credo che sia un attacco strumentale e sterile.
Il primo cittadino non ha certo bisogno che sia io a difenderlo ma mi limito a dire che se è proprio l’amministrazione da esso guidata a promuovere quel tipo di intervento è giusto che scenda in piazza, che si confronti con i cittadini, che ascolti le loro rimostranze, i loro dubbi e risponda alle loro domande. Infine, colgo l’occasione per complimentarmi con il sindaco e l’amministrazione comunale per questo progetto, che a mio parere, sarebbe dovuto partire molti anni fa”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!