IMPERIA. ALLA SOCIETA’ OPERAIA DI VIA SANTA LUCIA INAUGURATO UN GABINETTO INFERMIERISTICO. ECCO QUALI SERVIZI GARANTIRA’/FOTO E VIDEO

Home Imperia

12947009_689383557867662_1544130876_o

E’ stato inaugurato ieri, sabato 2 aprile, presso la sede della Società Operaia di Mutuo Soccorso, in via Santa Lucia 16, un gabinetto infermieristico. I servizi, garantiti da volontari, saranno riservati, almeno per il momento, ai soli iscritti alla Società Operaia. Nel dettaglio, verranno garantiti servizi come iniezioni intramuscolari, misurazioni della glicemia, misurazione del colesterolo e controllo della pressione, inizialmente una volta a settimana. All’inaugurazione erano presenti, tra gli altri, il presidente della Società Operaia Gianni Languasco, l’assessore ai servizi sociali del Comune di Imperia Fabrizio Risso, Carmela Lanzo, volontaria del gabinetto infermieristico, e Severino Borri, presidente del Collegio Infermieri di Imperia.

 GIANNI LANGUASCO

“Il gabinetto infermieristico è rivolto ai soci della Società Operaia e serve per garantire tutti quei servizi a cui spesso è difficile accedere, se non in modo disagiato, nella nostra città. Abbiamo quindi pensato di allestire uno spazio noi, anche modesto, per andare incontro alle esigenze dei cittadini, in particolare anziani. Si potranno fare qui punture, elettrocardiogrammi e altre piccole cose, che sono utili e che mancano in città se non prendendo appuntamenti che poi non sono mai immediati. Noi auspichiamo che al più presto il servizio possa essere attivo tutte le mattine della settimana, ma visto che si basa sul volontariato ad oggi credo sia difficile. Per usufruire del servizio occorre iscriversi alla Società Operaia, anche per uno statuto di legge che lo prevede”.

FABRIZIO RISSO

“E’ un’iniziativa che va ad arricchire l’offerta sanitaria della città, anche se limitatamente agli iscritti della Società Operaia, ma come ha detto giustamente il presidente, questa può essere un’occasione per invitare la cittadinanza ad iscriversi. Questo gabinetto infermieristico darà delle risposte al territorio, soprattutto in alcuni settori dove mancano determinati servizi. Ad esempio le iniezioni. Spesso le persone anziane ne hanno bisogno e non sanno dove poterle fare. Questo è un luogo dove potranno farle e quindi credo che la Società Operaia, adempiendo ad un obbligo di legge, abbia favorito anche una maggiore offerta per i servizi ai cittadini della nostra città”.

CARMELA LANZO

“Quello che abbiamo intenzione di fare è di dare un servizio a tutti gli iscritti alla Società Operaia, ad esempio iniezioni intramuscolari, misurazioni della glicemia, misurazione del colesterolo, controllo della pressione. In questa sede c’è anche un defibrillatore. Questo gabinetto infermieristico certamente, oltre ad essere un obbligo di legge per questo tipo di società, dà la possibilità, alle persone soprattutto anziane di un quartiere così popoloso, di poter usufruire di servizi che sono difficilmente reperibili. E’ un ambulatorio, ci sarà un medico disponibile. Cercheremo di garantire inizialmente un giorno alla settimana e cercheremo di arrivare a sette giorni a settimana. Tutti i servizi sono gratuiti, compreso il mio volontariato puro, che ho sempre fatto”. 

SEVERINO BORRI

“E’ un’ottima iniziativa. La Società Operaia ha allestito un ambulatorio che ho avuto modo di vedere di persona e che ha tutte le caratteristiche per poter garantire prestazioni infermieristiche alla popolazione. Ovviamente c’è un vincolo, bisogna essere iscritti alla Società Operaia. Spero che successivamente si possa superare anche questo vincolo. Il ruolo del collegio infermieri sarà quello di collaborare con Carmela Lanzo, che è volontaria, per cercare infermieri altrettanto volontari che possano portare avanti questa iniziativa e dare una continuità assistenziale infermieristica in un momento in cui ce n’è veramente bisogno”.

[wzslider autoplay=”true” transition=”‘slide’” lightbox=”true”]