VIA LIBERA ALLA GESTIONE PUBBLICA DEI RIFIUTI. IL CONSIGLIO APPROVA LA MOZIONE DI “IMPERIA BENE COMUNE”. GROSSO:”UN PASSAGGIO STORICO PER LA CITTÀ” / IL COMMENTO

Home Politica

“Era un punto del mio programma elettorale e sono soddisfatto di averlo perseguito nel miglior modo possibile”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

grosso_servalli_collage_rifiui

Imperia – Il consiglio comunale del Comune di Imperia, nella serata di ieri lunedì 4 aprile, ha approvato la mozione presentata dal gruppo consiliare “Imperia Bene Comune” sulla gestione pubblica dei rifiuti. 

“È un passaggio molto importante – commenta a ImperiaPost il capogruppo di “Imperia Bene Comune” Gianfranco Grosso È la prima volta che il Comune di Imperia decide di perseguire la strada della gestione pubblica dei servizi. La nostra mozione è andata a toccare con mano il cambiamento politico nella gestione dei rifiuti, cambiamento voluto fortemente da Imperia Bene Comune e condiviso poi anche dall’intera maggioranza.

Al di là di tutti i gruppi di lavoro, chi ha proposto una soluzione modificativa più di qualunque altro percorso è stata Imperia Bene Comune. La stessa cosa era già avvenuta nei mesi scorsi con la Seris. Chi questi anni ha inciso in maniera determinante nel passaggio dalla gestione privata a quella pubblica in alcuni settori è stata Imperia Bene Comune. Era un punto del mio programma elettorale e sono soddisfatto di averlo perseguito nel miglior modo possibile. Noi siamo all’opposizione, ma non facciamo solo proposte contro, al contrario proposte che poi diventano parte integrante dell’amministrazione della città”.

ECCO IL TESTO DELLA MOZIONE

IMPEGNA
Il Sindaco e la Giunta:

– ad esercitare celermente ogni azione politica e strategica necessaria a coinvolgere e traguardare entro il 2021 i Comuni del bacino di levante della nostra provincia verso la naturale aggregazione, al fine di adottare soluzioni organiche circa il futuro del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti;
– a perseguire la costituzione di una società pubblica, anche in forma consortile con i Comuni individuati all’interno dell’ambito territoriale, a cui affidare in house il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti, dando immediatamente mandato agli organi tecnici del Comune di Imperia di individuare soluzioni percorribili;
– ad attivarsi in tempi strettissimi per progettare un sistema di raccolta “porta a porta spinto”, con cui perseguire gli obiettivi di legge e le percentuali obbligatorie di recupero e raccolta differenziata, con l’obiettivo di ridurre al massimo i tempi di proroga dell’affidamento a Tecnoservice e passare dalla fase emergenziale a quella programmatoria.

Mauro Servalli
Gian Franco Grosso

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!