DIANO MARINA. IL TOTO-GIUNTA CHIAPPORI BIS. DUE CONFERME E DUE NEW ENTRY AL FEMMINILE E IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO SARÀ… / GLI SCENARI

Golfo Dianese Home

13410880_10208108478203652_910878060_o

Diano Marina – Due donne e due uomini e ovviamente il sindaco Giacomo Chiappori. Sembra essere questo l’organigramma della nuova giunta del Chiappori Bis che sarà nominata nei prossimi giorni in occasione del primo consiglio comunale che dovrà essere convocato entro il 25 giugno. Confermato per la carica di vice sindaco e assessore con delega ai lavori pubblici/edilizia privata e urbanistica Cristiano Za Garibaldi. Un’altra conferma sarà di certo l’avv. Luigi Basso in qualità di assessore al bilancio/patrimonio, affari legali e polizia municipale. Una delle new entry in giunta sarà con ogni probabilità l’avv. Barbara Feltrin, seconda degli eletti con 182 preferenze, che potrebbe assumere la delega al commercio e ambiente. Secondo i bene informati la Feltrin, che durante le scorse elezioni era candidata con il centro sinistra, sarebbe stata sostenuta da Forza Italia. L’altro membro della giunta dovrebbe essere Paola Novaro, ultima degli eletti con 73 preferenze, che potrebbe ottenere le deleghe all’arredo urbano, verde pubblico e personale.

Alla carica di presidente del consiglio comunale, al posto di Lino Damonte, dovrebbe essere nominato l’avv. Davide Carpano che manterrà la delega alle manifestazioni. L’ex assessore, oggi consigliere Ennio Pelazza resterà nell’ambito dei servizi sociali puntando alla presidenza dell’ambito socio-sanitario del golfo dianese senza però entrare in giunta e mantentendo le deleghe alla cultura, servizi sociali e istruzione. Al consigliere Veronica Brunazzi potrebbe essere assegnata la deleghe: sport, informatizzazione, toponomastica e servizi demografici. Al consigliere Bruno Manitta non dovrebbe essere assegnata alcuna delega prima che le sue vicende giudiziarie non saranno risolte in modo positivo. 

Per quanto riguarda il management della G.M. S.p.A., resterà al suo posto l’amministratore unico Domenico Surace, così come annunciato mesi fa dal sindaco Chiappori.