IMPERIA. TRENO DERAGLIÓ A BORDIGHERA. IN TRIBUNALE CONDANNATI I VERTICI DI RFI, ASSOLTI QUELLI DELLA PROVINCIA/ECCO LA SENTENZA

Attualità Home

13452941_10208146529994923_812072561_o

Imperia – Due assoluzioni e due condanne a 1 anno e 8 mesi di reclusione (pena sospesa). Arriva a distanza di quasi 6 anni la sentenza di primo grado per il deragliamento ferroviario del treno interregionale “20144” proveniente da Torino e diretto a Ventimiglia che l’1 novembre del 2010 uscì dai binari a causa di una frana tra Ospedaletti e Bordighera, all’altezza della galleria “Bottalunga”.

Stamane il collegio composto dai giudici: Varalli, Aschero e Luppi ha condannato a 1 anno e 8 mesi di reclusione (pena sospesa), oltre a una provvisionale di 10 mila euro di risarcimento danni, Gianfranco Mercatali e Massimo Iorani, direttori compartimentali di Rfi Liguria, difesi dall’avvocato Copello del foro di Genova,  per disastro colposo. Assolti gli altri due imputati: i due dirigenti della Provincia di Imperia Fabio Zanella, difeso dall’avvocato Ricco del foro di Genova,  e Michele Russo, difeso dagli avvocati Mager e Artioli,  per non aver commesso il fatto. Nell’incidente rimasero feriti 2 macchinisti: Salvatore Piscitelli e Franco Malfatto e 4 passeggeri. Il risarcimento danni in favore di Piscitelli sarà da stabilire in sede civile.