IMPERIA. AGGREDITO ALLE 8 DI SERA IN VIA CASCIONE:”HO PERSO CONOSCENZA. QUANDO MI SONO RISVEGLIATO ERO PIENO DI SANGUE. NESSUNO MI HA AIUTATO”/LA STORIA

Cronaca Home

Aggredito a calci e pugni, perde i sensi e resta tramortito a terra in piena Via Cascione, nel disinteresse totale. Vittima un muratore di 37 anni, I.I., che ha voluto raccontare la sua storia a ImperiaPost.

collage_carab_petaggio_viacascio

Aggredito a calci e pugni, perde i sensi e resta tramortito a terra in piena Via Cascione, nel disinteresse totale. Vittima un muratore di 37 anni, I.I., che ha voluto raccontare la sua storia a ImperiaPost.

“Stavo arrivando in bicicletta dal Carrefour, quando mi sono fermato all’altezza del semaforo di Via Cascione e sono stato aggredito a calci e pugni da una persona, un ragazzo di origine moldava, che avevo già denunciato in passato ai Carabinieri. Ad un certo punto ho perso conoscenza e quando mi sono risvegliato, dopo pochi minuti, ero una maschera di sangue. 

Erano più o meno le 8 di sera eppure nessuno si è fermato. La gente purtroppo ha paura. Ho chiamato un’ambulanza che mi ha trasportato al pronto soccorso, dove sono rimasto tutta la notte e poi dimesso con una prognosi di 7 giorni.  Successivamente mi sono recato dai Carabinieri per presentare denuncia”.  

“Con amarezza devo dire che la sicurezza a Imperia non funziona. I Carabinieri non hanno fatto nulla per identificare il mio aggressore, nonostante fosse lo stesso contro cui avevo sporto denuncia nei mesi scorsi. Infatti, insieme ad alcuni suoi amici, era venuto sotto casa mia per picchiarmi. In quell’occasione però ero riuscito a nascondermi dentro un auto e ad evitare l’aggressione”.

“Ho deciso di denunciare pubblicamente quest’episodio perchè ho paura per la mia incolumità e perchè spero vivamente che le forze dell’ordine intervengano”.

Segui Imperiapost anche su: