A 4 ANNI DALLA DEMOLIZIONE POTREBBE SORGERE UN NUOVO CAPANNONE NEL PORTO DI IMPERIA. LA RICHIESTA ARRIVA DAL CONSORZIO DEGLI OPERATORI/IL PROGETTO

Home Imperia

collage_palazzina_cantiere_navale_zagacapacci

Nel 2012 venne demolito tra mille polemiche in quanto considerato difforme rispetto al progetto approvato, oggi potrebbe essere nuovamente costruito nella stessa identica area dove venne edificato nel 2008. Stiamo parlando del capannone destinato alla cantieristica all’interno del Porto turistico di Imperia.

Il Consorzio degli Operatori nato per gestire i cantieri navali dello scalo, ha infatti presentato una richiesta di concessione demaniale cinquantennale per un’area di 6.844 mq, proprio per la realizzazione di un capannone destinato alla cantieristica. 

“Il Consorzio ha presentato un’istanza per il rilascio della concessione relativamente ad un’area che, in parte, è già in concessione alla Go Imperia – commenta a ImperiaPost il vicesindaco Giuseppe ZagarellaStiamo cercando di trovare un’intesa per la realizzazione di opere utili alla collettività. Ad esempio, il Consorzio si è detto disponibile a realizzare la strada di accesso al porto. Il Comune, al contempo, ha chiesto di riprogettare il capannone per limitare al massimo l’impatto ambientale. C’è grande collaborazione da parte di tutti. Che poi tutto questo possa sfociare nel rilascio di una concessione per la realizzazione del capannone è ancora da vedere. Ci stiamo lavorando. Questa è però la dimostrazione che in porto non vige quel clima di tutti contro tutti che troppo spesso viene dipinto sui mezzi d’informazione”.