IMPERIA. “PONENTE NEL BLU”. SUCCESSO PER IL PROGETTO ESTIVO DI VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO MARINO/I RINGRAZIAMENTI DELL’ASD INFORMARE

Cultura e manifestazioni Home

Video e foto realizzati dagli operatori di Informare proprio di fronte alle spiagge e commentati direttamente dai subacquei e dai biologi marini dell’associazione, hanno permesso di raccontare le bellezze del nostro mare a grandi e piccini…

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

ponente-nel-blu

Cambia rotta la lunga rassegna di “Ponente nel Blu”, il progetto di valorizzazione del territorio marino del Ponente Ligure che ha visto l’ASD Informare presente in molte piazze della Riviera dei Fiori con serate a tema sul mare e che presto approderà nelle scuole e nelle biblioteche.

Video e foto realizzati dagli operatori di Informare proprio di fronte alle spiagge e commentati direttamente dai subacquei e dai biologi marini dell’associazione, hanno permesso di raccontare le bellezze del nostro mare a grandi e piccini, parole semplici e soprattutto immagini di un mondo sottomarino che molti stentavano a riconoscere come appartenente alla Liguria di Ponente.

“Lo scopo di questo intenso lavoro estivo – commenta il presidente dell’associazione Gianmichele Falletto – è stato quello di prendere le persone per mano e portarle in un viaggio, dai primi metri d’acqua davanti alla sdraio fino agli ambienti profondi delle praterie di Posidonia oceanica e dei coralli e poi di nuovo su, in superficie, alla ricerca dei Cetacei del Santuario internazionale Pelagos”.

La carovana del mare ha visto i soci dell’asd Informare impegnati anche sulle spiagge e nelle scuole estive con lezioni di biologia marina, snorkeling per ragazzi, azioni di sensibilizzazione attraverso la campagna “Operazione secchiello stop” che l’associazione stessa ha ideato con lo scopo di insegnare ad osservare il mare senza prelevare ed uccidere i piccoli organismi marini.

“Una lunga estate ricca di appuntamenti – commenta la biologa marina Monica Previati – per la quale vogliamo ringraziare tutti, in primo luogo le amministrazioni comunali che hanno dato fiducia al progetto e collaborato alla diffusione dell’idea di una valorizzazione del territorio marino attraverso la divulgazione, quell’idea che più si conosce più si ama e si protegge. Grazie all’aiuto dei comuni abbiamo avuto una voce per raccontare a tutti che il Ponente Ligure è molto di più che un luogo di villeggiatura, è un vero e proprio scrigno di biodiversità che si apre agli occhi di chi lo vuol conoscere”.

Ceriale, Alassio, Andora, Cervo, San Bartolomeo al Mare, Diano Marina, Imperia, San Lorenzo al Mare, Santo Stefano al Mare, Taggia, Bordighera e Ventimiglia hanno creduto che la divulgazione fosse la carta vincente per la tutela del territorio e per un futuro sostenibile.

Alcuni di loro, nostri partner da anni, come Diano Marina con il ciclo di serate “Diano Sottomarina”, San Lorenzo e Santo Stefano, hanno davvero fatto la differenza, cercando di cambiare la visione che i turisti ed i residenti hanno del loro stesso territorio, non solo un luogo che accoglie ma anche che sorprende, non solo una spiaggia che rilassa ma anche un mare che regala emozioni.

“La consapevolezza di fruire di un habitat marino così complesso, ricco ma al tempo stesso delicato, ti cambia la mentalità – dice la vicepresidentessa Susanna Manuele – perchè avverti davvero di poter vivere un privilegio, che ti richiede impegno per essere mantenuto”.

“Un altro ringraziamento va a tutto lo staff dell’associazione – conclude Fabio Rossetto, videoperatore – perchè senza l’aiuto dei nostri soci e amici, da Maurizo Vaccari a Emanuela Roiatti, da Alfiero Brisotto a Tiziana Rapallo e molti altri, non saremmo riusciti ad ottenere il successo che invece abbiamo raggiunto.”

Il progetto Ponente nel Blu però non si ferma e continuerà durante l’inverno con un lungo percorso nelle aule, nelle manifestazioni, nelle biblioteche e ovunque sarà possibile per proseguire quel lavoro iniziato sotto il sole dell’estate 2014.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!