DOPO IL “TOR DES GÉANTS”, L’IMPERIESE FRANCESCO GOGGI SI RACCONTA:”NON RIUSCIVO A MANGIARE, SONO ARRIVATO ALLA FINE GRAZIE…” / VIDEO

Cultura e manifestazioni Home Sport

goggi-tor-final

Francesco Goggi è tornato nella sua Imperia dopo aver corso per 145 ore percorrendo 339 km con dislivello positivo, salita pura, di 30908 mt. Questa mattina la premiazione dei finisher del Tor des Geants 2016 a Dolonne e poi in macchina verso casa. Un “Tor Des Géants” durissimo per Goggi che dopo i primi 50 km che lo vedevano tra i primi 70 ha avuto seri problemi di salute che però con la forza e la determinazione del vero è riuscito a superare portando a termine la sua impresa.

“Eccomi qua, sono tornato, o almeno in parte – ha detto Francesco in un video realizzato per ImperiaPost – la gara è stata dura, molto più dura di quanto mi aspettassi soprattutto perché i problemi fisici che mi hanno attanagliato fin dall’inizio hanno compromesso tutto. Sono partito molto bene, era quello il mio obiettivo, mi sono preparato a lungo per quello e ci tenevo a concluderla nel modo migliore anche dal punto di vista dei tempi e invece sono andato in crisi dopo poco più di 50 km. Ho avuto problemi ad alimentarmi, non riuscivo a ingerire nulla e quindi riuscire a sopportare lo sforzo fisico continuo, richiesto, senza cibo è diventato veramente impegnativo.

È come voler continuare ad andare avanti senza benzina. È stato difficile arrivare alla fine, ci sono riuscito solo grazie a chi mi è stato vicino e so come ringraziarlo ed è stata veramente lunga. Sono contento comunque di esserci riuscito, è la dimostrazione che con l’impegno e il sacrificio si possono raggiungere obiettivi molto importanti. So benissimo che molti non comprenderanno quello che faccio e anzi pensano che sia sbagliato. Non sta a me dirlo, non sta a me deciderlo, basta il fatto che se tutti gli anni migliaia di persone partono da tutti gli angoli del mondo per farlo evidentemente qualcosa troviamo quindi non mi sento di giudicare gli altri e tantomeno vorrei che venisse fatto con chi come me condivide questa passione. La Valle D’Aosta è bellissima, spettacolare, bei paesaggi in momenti, anche con le condizioni fisiche al minimo, ho goduto di scenari penso irripetibili, adesso penso che per un po’ mi riposerò”. 

L’atleta imperiese è stato accompagnato dagli sponsor ufficiali: Il negozio “Al Vecio Scarpon” di Leca di Albenga, la “Nordsen” e la “Noene” , la “Latte Alberti” , “Simply”, l“Azienda Agricola Daprelà” e il “Consorzio Soluzione Casa”, noi di “ImperiaPost” e la Onlus Sorridi con Pietro.