IMPERIA. “LA SCUOLA CREPA”. DOPO IL CORTEO GLI STUDENTI INCONTRANO IL PRESIDENTE NATTA: “SFATATO IL MITO CHE I RAGAZZI NON SANNO PROPORRE. ISTITUIREMO UN TAVOLO MENSILE”

Cultura e manifestazioni Home

lascuolacrepa_collage

È arrivata in Provincia la manifestazione “La scuola crepa” organizzata dalla Rete degli Studenti Medi, in collaborazione con la Cgil.

Il corteo, composto da circa 200 studenti, è partito questa mattina, 1° dicembre, da Piazza Calvi e, scortato dalle forze dell’ordine, ha attraversato la città per presentarsi alla sede della Provincia di Imperia, allo scopo di essere ricevuti dal Presidente Fabio Natta.

Arrivati a destinazione, i ragazzi si sono posizionati nella piazza di fronte ai cancelli della Provincia per avviare l’assemblea, durante la quale sono stati elencati tutti i motivi della protesta e dove ogni studente ha avuto l’occasione di raccontare i propri disagi dovuti alla condizione degli edifici scolastici.

In seguito, una delegazione di 3 studenti, composta da Gabriele Piana, coordinatore provinciale della Rete degli Studenti Medi, l’ex coordinatore provinciale Edoardo Verda e Giammarco Manfreda coordinatore nazionale, accompagnata dal segretario generale della Cgil, Fulvio Fellegara, ha incontrato il Presidente in sala Giunta, per consegnare i documenti che riportano tutti i motivi della manifestazione studentesca.

L’esito dell’incontro è stato per tutti positivo e ha lasciato agli studenti una speranza per un intervento tempestivo delle istituzioni sulle problematiche inerenti all’edilizia scolastica e in generale al mondo della scuola. 

FABIO NATTA, PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI IMPERIA

È stato sfatato un’altra volta il mito che gli studenti protestano e non sanno proporre. Dall’incontro di questa mattina abbiamo ricevuto osservazioni critiche con un aspetto propositivo di soluzioni. Non è la prima volta che incontriamo gli studenti, anche per affrontare la situazione complicata dei collegamenti tra la nuova stazione di Imperia e gli istituti scolastici cittadini. Abbiamo deciso di istituire un tavolo che si riunirà con cadenza possibilmente mensile, in cui gli studenti esporranno tutte le criticità che ci sono sul territorio. Noi dell’amministrazione provinciale abbiamo comunicato le iniziative a medio e lungo termine sull’edilizia scolastica provinciale, nonostante la grave difficoltà economica in cui versa l’ente e le incertezze istituzionali dello stesso. 

Abbiamo un’emergenza urgente che è quella del nuovo collegamento scuola-stazione e per questo abbiamo lavorato anche con la Regione e l’azienda Riviera Trasporti. Attraverso fondi regionali e statali e un cofinanziamento della Provincia, abbiamo l’opportunità di intervenire su alcuni edifici scolastici, quali il Liceo Nautico, ITIS, Vieusseux, Ruffini e Revelli di Taggia”.

 

GABRIELE PIANA, COORDINATORE PROVINCIALE RETE DEGLI STUDENTI MEDI

“Siamo stati ascoltati in modo concreto dalle istituzioni, quindi siamo fiduciosi, dopo questo incontro, di poter fare qualcosa di concreto dal punto di vista dell’edilizia scolastica nella provincia“.

 

FULVIO FELLEGARA, SEGRETARIO GENERALE CGIL IMPERIA

“La giornata di oggi ha visto gli studenti in corteo a fianco dei lavoratori, quindi c’è stata una grande solidarietà tra generazioni. Abbiamo avuto i lavoratori edili, che sono molto coinvolti sul tema dell’edilizia scolastica, gli insegnati, che insegnano nelle scuole frequentate da questi ragazzi, tutti con un obiettivo comune, quello di dare delle strutture più sicure, migliori per i nostri ragazzi che rappresentano il futuro della società, che hanno diritto ad avere ascolto. Oggi hanno avuto ascolto, per cui siamo felici“.

 

 

[wzslider autoplay=”true” interval=”6000″ transition=”‘slide’” lightbox=”true”]

A cura di Gaia Ammirati