IMPERIA. L’ASL BOCCIA LA RISTRUTTURAZIONE DI CASA DON GLORIO, DISTRUTTA NEL 2012 DA UN INCENDIO. IL COMUNE CORRE AI RIPARI E…/ECCO COSA È SUCCESSO

Home Imperia

asl_donglorio

Nuova grana per il Comune di Imperia. A seguito dei lavori per la ristrutturazione e la messa in sicurezza della Casa Don Glorio, necessari dopo l‘incendio divampato all’interno della struttura nel lontano 7 dicembre 2012, che ne aveva causato la chiusura, si è svolto il sopralluogo del Dipartimento di Prevenzione Igiene e Sanità Pubblica dell’Asl 1 Imperiese, per verificarne l’agibilità. Purtroppo, però, dalla ricognizione è risultato che sono necessari ulteriori interventi per ottenere l’autorizzazione per la ripresa del funzionamento della struttura, chiusa ormai da 4 anni.

In particolare, come si legge nella determina, gli interventi che sono ancora da ultimare sono: “la necessità di installare una mancorrente, l’adeguamento dell’altezza delle balaustre dei terrazzi e delle finestre, la messa in sicurezza di tutti gli spazi esterni, il posizionamento di una segnaletica di fuga“.

Per questi motivi, il Comune è quindi costretto a provvedere con urgenza ad eseguire i lavori mancanti, e procederà ad affidare l’incarico a un’impresa, impegnando la somma di 4.636 mila euro. Solo alla fine di questa seconda tranche di lavori, si potrà effettuare un nuovo accertamento per valutare se sarà finalmente possibile riaprire la struttura.

Nel 2012, lo ricordiamo, l’incendio divampato nella Comunità Alloggio di proprietà comunale “Casa Don Glorio”, aveva danneggiato e rese inagibili alcune stanze, compresi gli arredi ed i complementi di arredo all’interno. A fine 2014 erano iniziati i lavori per la ristrutturazione e messa in sicurezza, e sono continuati per tutto l’anno 2015. Per poter essere riaperta al pubblico, la struttura necessita di un permesso di agibilità, che può essere fornito solo con l’accertamento della presenza di tutti i requisiti necessari al funzionamento e alla sicurezza dell’edificio.