IMPERIA. COMMERCIO IN CRISI. DISTESA DI SERRANDE ABBASSATE IN VIA XXV APRILE A ONEGLIA. PARODI:”IL COMUNE NON HA POSSIBILITA’ DI AIUTO”/LE IMMAGINI

Attualità Home

Un nostro inviato ha quindi effettuato un sopralluogo, constatando che, effettivamente, nonostante si tratti di una strada molto trafficata, collegando il centro con l’autostrada e l’entroterra, e malgrado la presenza del nuovo tribunale….

chiusure_viaxxvaprile

Una distesa di serrande abbassate. È questo il triste spettacolo a cui si assiste attraversando via XXV Aprile, a due passi dal centro di Oneglia. La segnalazione arriva da un residente della zona che, con amarezza, afferma che ultimamente hanno chiuso i battenti numerose attività nella via. Un nostro inviato ha quindi effettuato un sopralluogo, constatando che, effettivamente, nonostante si tratti di una strada molto trafficata, collegando il centro con l’autostrada e l’entroterra, e malgrado la presenza del nuovo tribunale, su entrambi i lati della via si trovano molte serrande chiuse, con esposti i cartelli “Cedesi”. Come nel resto della città, molti commercianti resistono e continuano il loro lavoro da molto tempo, mentre altri non riescono a sopravvivere a lungo, specialmente le nuove attività.

Per questo motivo ImperiaPost ha contattato l’Assessore al Commercio del comune di Imperia, Maria Teresa Parodi, che ha commentato così la situazione: “Purtroppo la crisi c’è e a livello comunale non ci sono possibilità di aiuto di cui le attività possano beneficiare. Possono arrivare finanziamenti a livello regionale e statale, come l’ultimo bando che è appena terminato, con il quale sono stati messi a disposizione fondi per aprire o rinnovare l’azienda.

La giusta chiave di lettura della situazione è da leggere nel quadro nazionale. La crisi non riguarda solo la città di Imperia ma tutta Italia e non è quindi risolvibile dalle amministrazioni locali con facilità”.

[wzslider autoplay=”true” interval=”5000″ transition=”‘slide'” lightbox=”true”]

Segui Imperiapost anche su: