IMPERIA. BORGO FOCE. IL COMUNE INVESTE 28 MILA EURO PER LA MESSA IN SICUREZZA DEL PONTE SUL TORRENTE CARAMAGNA. ABBO:”INTERVENTO NECESSARIO PERCHÉ…”

Home Imperia

pontino_abbo

Un altro intervento realizzato con i soldi del “tesoretto”. A beneficiarne, questa volta, la passerella pedonale di attraversamento della foce del torrente Caramagna, che sarà oggetto di manutenzione e restauro, per un costo complessivo di 28.649 euro, oltre IVA.

La passerella in questione, infatti, è giudicata dal Consiglio Comunale come un obiettivo prioritario e, per questo, è stata inserita tra gli interventi che saranno effettuati al fine di riqualificare le opere pubbliche, i servizi e le forniture della città. Il progetto di ripristino è stato redatto dall’Ing. Davide Lanzone.

L’intervento è necessario perchè il pontino in legno di cui parliamo ha più di 20 anni e presenta dei grossi problemispiega l’Assessore ai Lavori Pubblici di Imperia, Guido Abbo – Sia la struttura che entrambi i piedi di appoggio hanno, infatti, il legno deteriorato e le parti in metallo sono rovinate e arrugginite. La passerella si trova in un ambiente aggressivo, sul mare, quindi è esposto a molta pressione. Prima che possa andare a creare problemi di stabilità, doverlo chiudere e risolvere il problema dopo il danno, è meglio farlo prima. Ci sono voluti diversi sopralluoghi per inquadrare i problemi. Il progetto dell’ingegnere prevede la sostituzione delle parti di legno rovinate e il rinforzo di quelle metalliche.

In ogni caso, l’intervento di ripristino e messa in sicurezza, che eseguiremo entro l’estate, permetterà l’allungamento della vita del pontino di diversi anni, ma temo che, prima o poi, bisognerà intervenire in maniera drastica, poichè si tratta pur sempre di una struttura in legno. Diversa è la situazione del pontino del parco urbano, poichè si tratta di una struttura metallica rivestita dal legno”.