IMPERIA. ARRIVA IN AMBULANZA E ASPETTA 9 ORE AL PRONTO SOCCORSO. L’ODISSEA DI UN 92ENNE:”SIAMO ARRIVATI ALLE 8.45 E POI…”/ECCO COSA È SUCCESSO

Home Imperia

Sala d’attesa piena, poche barelle e personale insufficiente. Al Pronto Soccorso di Imperia le
persone sono costrette ad attendere ore, se non giornate intere, prima di essere visitate

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

attesa_ospedale

Sala d’attesa piena, poche barelle e personale insufficiente. Al Pronto Soccorso di Imperia le persone sono costrette ad attendere ore, se non giornate intere, prima di essere visitate.

In particolare, una nostra lettrice ha contattato ImperiaPost per denunciare il fatto che lei, in qualità di OSS, e il suo assistito di 92 anni, E.C., residente ai Piani, si sono ritrovati in attesa presso il nosocomio imperiese per più di 8 ore prima di riuscire a ottenere una visita. Arrivato in ambulanza alle 8.45, infatti, il 92enne è stato oggetto di cure solo verso le 17.

Sicuramente ieri è stata una giornata intensa per gli operatori sanitari del Pronto Soccorso – afferma la OSS – poichè la sala d’attesa era già piena quando siamo arrivati, e alcune persone aspettavano dal giorno prima. Nel pomeriggio è anche arrivata un’emergenza. Quello che non è accettabile, però, è che si faccia attendere un uomo di ben 92 anni, in preda a vomito biliare e con una saturazione del sangue a 90, per così tante ore. Siamo arrivati in ambulanza alle 8.45 e dopo diverse insistenze verso le 17 è stato finalmente attaccato alla prima flebo e gli hanno fatto le analisi del sangue.

Il personale è oberato di lavoro, non ci sono abbastanza risorse e non ci sono sufficienti barelleconclude tutto ciò non è accettabile. Mentre eravamo in attesa abbiamo visto una signora con il bacino rotto che è dovuta stare su una lettiga di quella per i raggi per 5 ore di fila, in mancanza di barelle. È una situazione indecente”. 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!