“MATTEO&FRIENDS”. SABATO 25 FEBBRAIO IMPERIA RICORDA MATTEO MARAGLIOTTI. LA MAMMA SABRINA:”SARÀ UNO SPETTACOLO ARTISTICO A 360 GRADI”/L’INIZIATIVA

Cultura e manifestazioni Home

È tutto pronto all’Auditorium della Camera di Commercio di Imperia, per il terzo Memorial in onore di Matteo Maragliotti, il giovane ballerino imperiese scomparso nel gennaio del 2013 all’età di 15 anni.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

matteo_evento

È tutto pronto per il terzo Memorial in onore di Matteo Maragliotti, il giovane ballerino imperiese scomparso nel gennaio del 2013 all’età di 15 anni. Il“MATTEO & FRIENDS” avrà luogo sabato 25 febbraio, alle ore 21, presso l’auditorium della Camera di Commercio.

Lo spettacolo, in collaborazione anche con i comici di Zelig Mario tarallo e Andrea Gibbu, vede protagonisti tanti giovani artisti del Ponente nel settore della danza, della musica e del canto. Tra i protagonisti della serata anche l’Associazione LIS (linguaggio dei segni) che tradurranno simultaneamente alcune performance canore con il loro linguaggio.

Matteo era un ballerino di hip hop e la Missione dell’Associazione oltre a occuparsi dei ragazzi in Sierra Leone dove il papà di Matteo (Franco Maragliotti) sta costruendo un’officina meccanica di avviamento professionale per i giovani sierraleonesi, si occupa anche dei giovani artisti come Matteo, organizzando eventi dove i ragazzi possono esprimersi, e talent show nei quali i giovani possono ricevere da parte dell’associazione borse studio e stage formativi per sviluppare la propria arte nel campo della danza, della musica e del canto.

“Questo sarà il terzo memorial in onore di Matteo – spiega la mamma Sabrina – e sarà uno spettacolo dedicato all’arte a 360°, in particolare sarà protagonista la danza, la sua passione, ma anche la musica, il canto e l’arte figurativa. L’associazione Matteo Maragliotti, creata dopo la sua scomparsa, continua a portare avanti progetti per sostenere i giovani del ponente e non solo, anche i giovani della Sierra Leone. Proprio lì, infatti, il papà di Matteo, Franco, sta costruendo insieme ai sierraleonesi un’officina meccanica per insegnare loro un mestiere e renderli quindi autonomi e anche per aumentare la loro autostima. Non portiamo denaro, ma diamo la possibilità di imparare e crearsi un’indipendenza economica. La scelta della Sierra Leone non è dovuta al caso, ma è dettata dall’interesse che nostro figlio nutriva per questa popolazione così povera e bisognosa.  

Anche qui a Imperia sosteniamo i ragazzi, continuando il sogno di Matteo, organizzando contest ed eventi di ballo, e dando borse di studio a ragazzi talentuosi che magari non avrebbero le possibilità di coltivare le proprie passioni.

I nostri ringraziamenti vanno sicuramente al Comune, alla Camera di Commercio, ai Vigili del Fuoco, ai nostri amici di Zelig che saranno nostri ospiti, a Grafiche Amadeo per i volantini e le locandine, e naturalmente a tutti gli ospiti della serata. Un ringraziamento anche a Monica Tondelli che nel suo locale in questi mesi ha ospitato tanti giovani talenti imperiesi.

Allo spettacolo ci saranno numerose scuole di danza del ponente (Creativa, Dance Academy Imperia, Wow, Quartiere Latino, Movanimart, New Movanimart, Arte danza di Taggia) e collaboreremo con il Liceo Artistico, i cui studenti realizzeranno la scenografia e renderanno il tutto molto più particolare. Inoltre, collaboriamo con l’Aido, per sensibilizzare le persone sull’importanza di donare gli organi”.

“La nostra amicizia con l’associazione Matteo Maragliotti – racconta il segretario provinciale di Imperia Aido Corrado Milintendaè nata da un tragico evento, ma allo stesso tempo ha permesso ad altre persone di rinascere, ricevendo gli organi di Matteo. L’Aido promuove la cultura della donazione e della prevenzione e raccoglie le dichiarazioni di volontà delle persone int utto il territorio nazionale. Abbiamo un progetto con la scuola, grazie al Ministero dell’Istruzione e della Salute, in cui realizziamo filmati per sensibilizzare ragazzi. Dal 2012 ad oggi a Imperia sono arrivate a 269 le persone iscritte per la donazione, 168 donne 101 uomini, e i numeri continuano a salire. Ora è anche possibile dare il proprio consenso all’ufficio anagrafe, al momento del rinnovo della carta di identità. 

 “La nostra scuola – spiega la professoressa dell’Istituto Turistico Hanbury Armida Drago – fa sempre il massimo per far conoscere e far vivere ai propri studenti le manifestazioni del nostro territorio. In particolare, questo evento ci tocca da vicino poichè Mattero era nostro alunno. Quest’anno Matteo sarebbe stato in quinta e penso spesso a lui quando facciamo qualche progetto creativo e artistico, dato il suo animo entusiasta e attivo. I nostri ragazzi faranno l’attività di accoglienza del pubblico e raccoglieranno le donazione volontarie, che speriamo saranno numerose.

Ringrazio Sabrina e l’associazione – aggiunge l‘assessore Simone Vassalloper l’impegno che mettono negli eventi che organizzano e il Comune è sempre disponibile per questo genere di manifestazioni, come per tutte le altre associazioni cittadine. Voglio che con questo spettacolo sia ricordato Matteo e la sua voglia di vivere, ma voglio anche che questo sia un evento che sia visto come una manifestazione artistica di alto livello”.

[wzslider autoplay=”true” interval=”6000″ transition=”‘slide'” lightbox=”true”]

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!