ADDIO ALLE MENSE DEI VIGILI DEL FUOCO, ECCO I TICKET ELETTRONICI. INSORGE IL SINDACATO USB: “IN LIGURIA A RISCHIO 50 POSTI DI LAVORO”/IL CASO

Attualità Home

Buoni pasto elettronici e addio mense interne. E’ questa la novità introdotta dal Ministero dell’Interno che ha fatto scattare la protesta del sindacato USB dei Vigili del Fuoco, sia per quel che concerne le condizioni di lavoro dei pompieri, sia per…

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

vvf

Buoni pasto elettronici e addio mense interne. E’ questa la novità introdotta dal Ministero dell’Interno che ha fatto scattare la protesta del sindacato USB dei Vigili del Fuoco, sia per quel che concerne le condizioni di lavoro dei pompieri, sia per quel che riguarda le decine di posti di lavoro a rischio, circa 50 solo in Liguria.

Il sindacato USB Liguria ha così lanciato una raccolta firme, da presentare al tavolo delle trattative, a cui verrà allegata una lettera scritta dai lavoratori delle mense, nella speranza che il Governo riveda la propria decisione.

LA PETIZIONE DEL SINDACATO USB

A volte nella velocità con la quale avvengono le cose non si ci rende conto dove portano. La nostra amministrazione qualche giorno fa ha mostrato una proposta a nostro giudizio scellerata. Ti chiudo le mense nelle ore notturne e risparmio 2 milioni di euro, poi ti restituisco parte di questo risparmio in busta paga con un ticket pasto elettronico di € 7,00. Insomma quella che chiamano i contabili ‘partita di giro’. Si ripuliscono la coscienza rendendo pubblica un indagine rivolta agli ‘eroi’: abbiamo chiesto ai pompieri l’indice di gradimento del “pizzino elettronico”, sapendo che nel tempo hanno strutturato gare d’appalto delle mense al limite dell’economia, non effettuando nessun controllo e facendole di fatto implodere. Prima chiedo di cucinare con pochi spiccioli poi domando agli utenti vvf cosa ne pensano della mensa…. I pompieri, se questi contratti saranno disdetti, saranno additati dai dipendenti delle mense come coloro che hanno causato i loro licenziamenti. Padri e madri di famiglia contro altri lavoratori in nome del risparmio sfrenato. Pompieri, l’articolo 36 della Costituzione Italiana parla di diritto al lavoro, ricordiamolo alla nostra amministrazione e ai loro complici, politici che hanno poltrone rifinite di sofferenza e disoccupazione.

USB E I LAVORATORI NON CI STANNO E RILANCIANO! RACCOGLIAMO FIRME DA PRESENTARE AL TAVOLO DOVE SI DECIDERÀ’ IL FUTURO DI LAVORATORI E DELLA NOSTRA MENSA

LA LETTERA DEI LAVORATORI DELLE MENSE DEI VVF

Siamo le/i lavoratrici/tori delle Mense Vigili del Fuoco della Liguria. L’adozione dei buoni pasto elettronici, decisa dal Ministero dell’Interno con la conseguente chiusura delle mense interne ai distaccamenti, oltre a peggiorare le condizioni di vita dei Vigili del Fuoco già abbastanza critiche, pone un grave problema occupazionale nelle Aziende operanti nel settore che, a seguito di questa iniziativa come al solito mirata al risparmio, si vedranno costrette a ridurre drasticamente il personale. Solo in Liguria, regione già falcidiata, si prevede una perdita di posti di lavoro stimata intorno alle 50 unità. Troppo spesso le iniziative messe in essere nella pubblica amministrazione trascurano tutta la parte delle ditte in appalto dei servizi e mentre i lavoratori pubblici vengono in qualche modo ricollocati anche se spesso a condizioni di lavoro peggiorative, i lavoratori privati degli appalti escono dal ciclo produttivo con scarse possibilità di rientrarvi. Per questa ragione USB chiede a tutti i cittadini lavoratori e non di sottoscrivere questa lettera da inviare al Ministero.

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!