IMPERIA. CON LA PIOGGIA LA STAZIONE TORNA AD ALLAGARSI. ESPLODE LA RABBIA DEI PENDOLARI:”È UNA VERGOGNA. ABBIAMO NUOVAMENTE SEGNALATO IL PROBLEMA AL RESPONSABILE, MA…”/IL CASO

Home Imperia

Con la pioggia di oggi, martedì 28 febbraio, la stazione torna a riempirsi d’acqua ed esplode la rabbia dei pendolari, che esigono un servizio adeguato, soprattutto dopo soli due mesi dall’inaugurazione della nuova stazione.

foto_stazione

Torna la pioggia e torna ad allagarsi la stazione di Imperia. Il problema era già stato segnalato a inizio febbraio, quando erano state diffuse sulla rete diverse fotografie del  passaggio che porta ai binari, aperto alle intemperie atmosferiche, che si trovava con il pavimento pieno d’acqua. Il Comitato Utenti Trenitalia del Ponente aveva già provveduto a segnalare a sua volta la situazione a Rfi, ma ancora nulla è cambiato.

Con la pioggia di oggi, martedì 28 febbraio, la stazione torna a riempirsi d’acqua, in particolar modo nel corridoio tra la sala d’aspetto e i binari, ma anche in altri punti della struttura, ed esplode la rabbia dei pendolari, che esigono un servizio adeguato, soprattutto dopo soli due mesi dall’inaugurazione della nuova stazione.

È già la seconda volta che segnaliamo il problema a chi di dovere, ma è come se si girassero dall’altra parte afferma il portavoce del comitato Sebastiano Lopes Questa volta abbiamo usato toni più duri, sperando che ci ascoltino. Non è possibile che a due mesi dall’inaugurazione la stazione abbia già questi problemi. Evidentemente la progettazione è stata fatta male. L’ingegner Marco Toccafondi, responsabile dell’area tirrenica dell’esercizio rete di Trenitalia, ha risposto con promesse per il futuro, ma non ci bastano. Vogliamo un intervento immediato.

Per questo motivo chiederemo con Assoutenti un incontro urgente con i vertici di Trenitalia e Rfi. Non ci riferiamo ai ritardi, perchè per tale questione abbiamo già capito che sono indietro con la messa a punto. Ci riferiamo alla situazione intollerabile della stazione, costruita con soldi pubblici, che deve essere sistemata subito”. 

Segui Imperiapost anche su: