Home, Pallanuoto, Sport — 13 marzo 2017 alle 09:32

PALLANUOTO FEMMINILE. LA “RARI NANTES” IMPERIA ESPUGNA LE PISCINE MONTEBIANCO BATTENDO PER 8 – 9 IL “C.S.S. VERONA”/I DETTAGLI

sottolinea a fine gara Paolo Ragosa, all’esordio da allenatore delle giallorosse:”C’è anche tanta tecnica: alcune situazioni le avevamo provate in settimana!”

di Redazione

pallanuoto femminile

Rari Nantes Imperia espugna le Piscine MonteBianco battendo 8-9 il C.S.S. Verona. Una vittoria di cuore ma non solo, come sottolinea a fine gara Paolo Ragosa, all’esordio da allenatore delle giallorosse:” C’è anche tanta tecnica: alcune situazioni le avevamo provate in settimana!” L’allenatore ha già lasciato la propria impronta.

LA RIMONTA – Pronti, via e le giallorosse sembrano accusare il peso, soprattutto mentale, di una settimana piena di novità. Le padrone di casa volano sul 4-1 iniziale: il sigillo è di Mata’Afa che finalizza un bell’avvitamento al centro. Sono Cuzzupè e Stieber a suonare la carica per la rimonta che si concretizzerà soltanto nel corso degli ultimi otto minuti. La mancina e la magiara trascinano letteralmente le compagne: insieme ad un gol di capitan Bencardino, tengono viva la partita.

DUE MINUTI AL CARDIOPALMA – Nell’ultimo quarto, l’Imperia sembra averne di più e lo 0-3 parziale sarà testimone. Prima, le giallorosse raggiungono l’8-8, poi gli ultimi 120 secondi diventano la trama di un vero thriller. Cuzzupè sbaglia un rigore ma l’azione successiva Amoretti sigla il primo vantaggio della partita a 1’30” dalla sirena. Finita? Assolutamente no. Mancano 40 secondi al termine quando viene decretato un penalty per le padrone di casa. Matilde Risso, però, chiude la porta e mette il sigillo sulla vittoria finale.

LE PAROLE DELL’ALLENATORE – A fine partita, Mister Ragosa è quasi afono ma molto soddisfatto:” Un bel successo contro una squadra dall’organico importante. E’ un risultato fondamentale nella nostra corsa verso i play-off. E’ una vittoria di tecnica, alcune situazioni le avevamo provate in settimana, e non solo di cuore perché non sempre il cuore dice la verità. Mercedes è stata fondamentale: pensava di non poter fare quattro tempi e invece ha giocato più di tutte. Sempre ad alti livelli.

E domenica, alla Cascione, arriva la capolista Florentia, per una sfida d’alta quota.

CSS VERONA 8-9 IMPERIA
(4-1; 1-3; 3-2; 0-3)

TABELLINO

C.S.S. VERONA: Sbarbiero, Monaco, Lonardi, Castagnini, D’Oriano, Pulliero, Braga 3, Carli, Bosello, Prandini, Verzini 4, Mattioni 1, Zingaropoli. All.: Del Giudice

R.N.IMPERIA: Risso, Amoretti 1, Mata’Afa 1, Cuzzupè 3, Stieber 3, Mirabella, Gamberini, Garibbo, Ruma, Bencardino 1, Drocco, Crocetta, Di Mattia. All.: Ragosa
Espulso all.DelGiudice (V) nel quarto tempo. Uscita per limiti di falli D’Oriano (V) nel quarto tempo.
Sup.Num.: Verona 1/10 + un rigore sbagliato; Imperia 3 / 8 + un rigore sbagliato

CLASSIFICA
R.N.FLORENTIA 24, R.N. IMPERIA 21, COMO NUOTO 19, C.S.S. VERONA 13, U.S.LOCATELLI 12, PALLANUOTO TRIESTE 12, PROMOGEST 9, VARESE OLONA NUOTO 6, FIRENZE PALLANUOTO 3, MARINA MILITARE LASPEZIA 0.