Cultura e manifestazioni, Home — 16 marzo 2017 alle 11:34

VENTIMIGLIA. “STAY HUMAN”. DOMENICA 2 APRILE IN VIA TENDA LA MANIFESTAZIONE DEL “COMITATO PER GLI IMMIGRATI” CONTRO IL RAZZISMO

Il “Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione” organizza due Manifestazioni contro il razzismo in Liguria

di Redazione

X due Manifestazioni GE-IM

Il “Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione” organizza due Manifestazioni contro il razzismo in Liguria, la prima denominata “Stay Human – Manifestazione in favore dei Migranti a Genova” per Domenica 19 marzo, dalle ore 17 alle ore 18, davanti alla Villa Ines, in Salita Canova di Struppa, 12 in Val Bisagno e la seconda “Stay Human – Manifestazione in favore dei Migranti a Ventimiglia” per Domenica 2 aprile dalle ore 17 alle ore 18 in Via Tenda, 30 a Ventimiglia.

“Nel primo caso, rispondiamo alla solita meschina provocazione di chi politicamente e socialmente vive e specula con modi disumani, ingiusti e miserabili, attaccando i più deboli, diffondendo il proprio odio, in questo caso contro noi Migranti e, considerato che il nostro evento in Via Edera non è più necessario, abbiamo deciso di spostarlo nelle prossimità di Villa Ines per il “Nuovo Caso Via Edera”, come d’altronde è stato definito”, spiega la Presidentessa del Comitato Aleksandra Matikj.

“Nel secondo caso, vogliamo rispondere all’ennesimo attacco a noi Immigrati svoltosi tramite un patetico comizio della Lega Nord a Ventimiglia, dove non hanno risparmiato nulla, neanche le catene… Vogliamo rispondere con una pacifica Manifestazione per dire no alla loro ostilità ed al disprezzo per ogni forma di “altro”.

In entrambi i casi, la matrice del loro odio è sempre la stessa invitando i Liguri ad isolarci, probabilmente per sviare l’attenzione dai loro leader, in parte indagati anche per le spese pazze e accusati dalle Autorità giudiziarie per i reati di falso e di peculato per aver usato soldi pubblici a fini privati; i soldi di una Liguria che, si spera, non sia tanto ingenua da cascarci un’altra volta. Atti di solidarietà servirebbero, non presidi e focolai di odio. La Lega Nord e la Destra dovrebbero spiegare la pericolosità di giovani tra i 18 e i 22 anni arrivati dal padiglione D della Fiera di Genova ed accolti in Villa Ines (quindi già residenti in struttura d’accoglienza, e non “nuovi arrivati”). Non possono essere ragazzi che portano i segni del loro dramma, il vero problema della Liguria.

Il timore semmai si può avere della mafia in Liguria che da decenni ricade sulle spese del Popolo italiano e degli Immigrati onesti, ma, stranamente, ogni volta che la sottoscritta ha denunciato, si giravano tutti dall’altra parte… dei problemi e dei sanguisuga “Made in Italy” non ne vuole sapere nessuno nemmeno se a denunciare siamo noi Migranti… ma se c’è da toglierci il pane e l’abitazione, ecco che in prima linea li vediamo serpeggiare alcuni politici razzisti ed omofobi però.

Abbiamo letto nei giorni precedenti che oggi ci sarebbe “Il timore è che alla manifestazione autorizzata contro l’insediamento di Migranti in atto presso ‘Villa Ines’ di salita Canova organizzato a Struppa alle ore 17, possano infiltrarsi esponenti dei movimenti di estrema destra” per cui si suppone che ci sarebbe anche una protesta parallela.

Noi consigliamo di non andare oggi lì perché non meritano nemmeno la nostra attenzione, tanto meno la presenza. Si può manifestare a favore dei Migranti anche Domenica, civilmente e pacificamente parlando, tramite un dialogo pubblico e sensato. Davvero, non c’è bisogno a Genova di altri feriti, scontri e di giovani morti, evitiamo. A Sturla è mancato poco…”, conclude la Matikj.

Per entrambe le Manifestazioni in Solidarietà agli Stranieri, sono gradite le adesioni dei Partiti politici, dei Sindacati, delle Associazioni, delle Cooperative e dei Comitati a difesa dei Diritti Umani di Genova e di tutta la Liguria. Si può scrivere via mail a matikj.aleksandra@gmail.com o direttamente sui seguenti link dei due eventi:

GENOVA e VENTIMIGLIA

 

 
 
 
POPUPOKLANT