IMPERIA. SCOPPIA IL CASO MIGRANTI A CASTELVECCHIO. LA RABBIA DI UN 38ENNE:”MI HANNO AGGREDITO DAVANTI AL CENTRO DI ACCOGLIENZA”. SCATTA LA RACCOLTA FIRME/LA STORIA

Cronaca Home

Una raccolta firme per chiedere lo spostamento dei migranti ospitati nella struttura di accoglienza di San Camillo in via Cesare Battisti, a Castelvecchio, in una zona più periferica.

CENTRO_CARABINIERI

Una raccolta firme per chiedere lo spostamento dei migranti ospitati nella struttura di accoglienza di San Camillo in via Cesare Battisti, a Castelvecchio, in una zona più periferica. È questa la proposta di un residente della zona, Roberto Brichieri, 38 anni, a seguito di alcuni episodi di cui racconta di essere stato protagonista negli ultimi tempi.

“Prima di Natale ci sono stati due episodi in cui un migrante, sempre lo stesso, ospitato nel centro di Castelvecchio, ha dato fastidio a mia moglie – racconta Roberto – La prima volta le ha fatto degli apprezzamenti, mentre la seconda volta ha provato a darle un bacio, mentre lei si trovava seduta su una panchina. Mia sorella in quell’occasione aveva chiamato la Polizia che è intervenuta e ha allontanato la persona, dicendogli di non comportarsi in questo modo. 

Dopodichè, proprio oggi – continua – tornando a casa, mi sono ritrovato davanti al cancello di casa questo migrante e mi sono impaurito, perchè in casa c’era mia moglie con i due bambini piccoli. Ho deciso quindi di accompagnarlo fino al centro dove è ospitato, ma, una volta davanti, è uscito da lì un altro migrante che mi ha aggredito ed è iniziata una colluttazione, in cui mi sono procurato dei graffi sulla faccia, sul collo e strappi sulla maglia. Ho chiamato subito i Carabinieri, ma quando sono arrivati i due migranti erano già scappati. Abbiamo parlato con un responsabile del centro che però ci ha spiegato che non è possibile individuare chi è stato.

A questo punto quindi – conclude – mi recherò a fare denuncia e dopodichè farò partire una raccolta firme nel quartiere, per chiedere all’amministrazione che questi migranti siano spostati in un posto più periferico. Qui siamo tutti esasperati e credo che saranno d’accordo”.

[wzslider autoplay=”true” interval=”6000" transition=”‘slide’” lightbox=”true”]

Segui Imperiapost anche su: