IMPERIA. PROGETTO “SWITCH”. DAL MERCATO AL TEATRO FINO AI CONCERTI, PRESENTATE LE PROPOSTE DI RIUSO DELL’EX SALSO/FOTO E VIDEO

Cultura e manifestazioni Home Imperia

Si è conclusa questa sera la due giorni dedicata alla presentazione del progetto “Switch” sulla riattivazione dell’ex Salso

switch ex salso

Si è conclusa questa sera la due giorni dediata alla presentazione del progetto “Switch” sulla riattivazione dell’ex Salso. Negli spazi doganali della vecchia sede della Società Anonima Ligure Stabilimenti Oleari ieri, venerdì 5 maggio, si è tenuto un seminario dedicato alla presentazione del metodo Switch sulla riattivazione di spazi dismessi, replicabile in altri contesti e città della Liguria, mentre oggi, sabato 6, una conferenza di presentazione delle proposte di riuso temporaneo dell’ex S.A.L.S.O., ideate e sviluppate da associazioni, organizzazioni, gruppi informali, realtà culturali e imprese della città di Imperia per sperimentare il riuso dell’edificio.

Le proposte verranno presentate singolarmente, sempre presso l’ex Salso, attraverso conferenze dedicate in programma dal prosssimo mese di giugno a ottobre. Una delle proposte potrebbe anche essere adottata dall’amministrazione comunale per riqualificare la vecchia sede della Società Anonima Ligure Stabilimenti Oleari.

Per quanto concerne le proposte, si va dai laboratori creativi (cucina e scrittura creativa), alla proiezione di cortometraggi, dal teatro al mercato dell’antiquariato, dal cinema alla sala concerti.

MARCO SCAJOLA

“E ‘ una bellissima iniziativa. Complimenti agli organizzatori, all’architetto Panebianco che è sempre molto attivo e operativo insieme all’Ordine degli Architetti e agli altri professionisti. Sono queste le iniziative di cui abbiamo tanto bisogno, di cui ha tanto bisogno Imperia. Progetti che vedono la riqualificazione delle aree urbane, la messa in sicurezza del nostro territorio, ma soprattutto riconsiderare ruoli che sembrano degradati e abbandonati a se stessi, come ad esempio il palazzo dell’ex Salso appunto. Da una parte c’è il Museo Navale, ma anche l’ex Salso deve avere la possibilità di essere riqualificata con progettazione e visibilità. Noi stiamo cercando con l’amministrazione comunale di stimolare queste idee, queste azioni. Cerchiamo collaborazione anche le Università per dare la possibilità ai nostri giovani, ai professionisti, di esprimere i propri pensieri, le propri idee, in modo tale che anche la Liguria possa crescere sotto questo punto di vista. E’ una bella iniziativa che prosegue, cercando di riqualificare il nostro territorio con interventi di pregio”.

CARLO CAPACCI

“Il progetto Switch è una filosofia, un modo di pensare, di divulgare un concetto, che è quello di riutilizzare gli edifici fatiscenti, che sono tanti nella nostra città e nella nostra provincia. Mediante questi studi, queste giornale, nel corso delle quali architetti progettano delle idee di riuso, che poi non è detto vengano realizzate, si cerca di far capire che si possono riutilizzare questi edifici nell’ottica di non occupare nuovi terreni, nuovi spazi. Sarebbe più opportuno prima riutilizzare gli edifici esistenti”.

GIUSEPPE PANEBIANCO

“Ci siamo trovati alla Salso per la chiusura di questa prima fase sperimentale che abbiamo proposto alla città. E’ un momento operativo, concreto. I diretti interessati, che hanno preso parte al laboratorio di progettazione partecipata, hanno presentato le loro proposte di riuso temporaneo dello spazio. Quello che viene presentato all’amministrazione comunale sono una serie di proposte che possono essere a disposizone della città da subito. Un calendario di proposte che parte a giugno e termina a ottobre, con tutte le proposte di riuso dell’ex Salso”.

L’ELENCO DELLE PROPOSTE E IL CALENDARIO DELLE PRESENTAZIONI

Cattura2

[wzslider autoplay=”true” transition=”‘slide'”]

Segui Imperiapost anche su: