IMPERIA. TFR E TREDICESIME AGLI EX LAVORATORI TRADECO. LA MARCA (UIL) REPLICA A CAPACCI:”NESSUN ATTO POLITICO, AGIAMO NELL’INTERESSE DEI LAVORATORI”/ I DETTAGLI

Consigli comunali Home Politica

Schermata 2017-06-06 alle 23.59.17

“Non si comprende quale sia l’atto politico cui fa riferimento il Sindaco tenuto conto che il sindacato tiene a cuore solo ed esclusivamente gli interessi dei lavoratori. Se il Sindaco sa che parli e chiarisca le sue affermazioni”. Interviene così il sindacalista della UIL Luigi La Marca a seguito delle dichiarazioni del sindaco di Imperia Carlo Capacci in merito alla sentenza del tribunale di Imperia che ha condannato il Comune a pagare tfr e tredicesime agli ex dipendenti Tradeco. 

“L’Avv. Sciortino – prosegue La Marca – a tutela dei propri assistiti ha, contrariamente a quanto asserito, predisposto i pignoramenti anche in altri comuni, poiché l’interesse perseguito ripeto è quello dei lavoratori.

Interesse che nn combacia con quello del sindaco Capacci che continua a compiere un atto politico rifiutando di ottemperare ad un ordine del giudice e della Corte dei conti, dallo stesso consultata, rischiando peraltro di creare un danno erariale in cui gli unici che ci rimetteranno sono e saranno i cittadini”.