DIANO MARINA. LA GIUNTA SBROGLIA IL CASO DEL MUSEO CIVICO. STANZIATI 21 MILA EURO FINO AL 2019/ECCO CHI LO GESTIRÀ

Golfo Dianese Home

museo soldi

Diano Marina. La giunta comunale chiude il caso Museo Civico. L’amministrazione Chiappori, ha infatti approvato una delibera con la quale ha stanziato un importo di 21 mila euro annui per la gestione del Museo Civico Archeologico in capo all’Istituto Internazionale degli Studi Liguri. A seguito dell’approvazione del bilancio previsionale, l’assessore al bilancio Luigi Basso ha dato il via libera per lo stanziamento economico che impegnerà il comune nel triennio 2017/2019.

“…si ravvisava la necessità – scrive il dirigente del settore cultura Cristina Cellone – di mantenere attivo il polo museale per la città di Diano Marina e per il ruolo che il Museo svolge all’interno della comunità dianese: studenti, docenti, residenti e turisti, salvaguardando il patrimonio storico e culturale statale mantenendo la conduzione tecnico-scientifica all’Istituto Internazionale Studi Liguri mediante personale altamente qualificato per garantirne la corretta gestione e fruizione al pubblico, approvando un testo di Convenzione per il periodo 01/01/2017 al 31/12/2019″;

“…il Museo Civico di Diano Marina – prosegue il dirigente – espone materiali archeologici, prevalentemente di proprietà statale, che necessitano di personale altamente qualificato per garantirne la corretta gestione e fruizione al pubblico, come richiesto dalla competente Soprintendenza per i Beni Archeologici della Liguria, personale non presente nell’organico dell’Ente;

Gli oneri a carico del Comune, nella convenzione vigente, sono pari ad euro 21.000,00 per anno solare, per 6 ore di presenza settimanale da parte di una unità di personale laureata in archeologia già esperta del settore per la direzione scientifica del Museo, per 18 ore di presenza settimanale da parte di due unità di personale, esperte del settore, dedicate alla visita finalizzate all’apertura al pubblico delle sale;

Infine la convenzione prevede di “lasciare all’Istituto Internazionale di Studi Liguri i proventi derivanti dalla vendita dei biglietti fino alla concorrenza di € 3.500,00, annuali, che andranno ad incrementare l’apertura delle sale fino al totale di 22 ore settimanali di apertura e per il materiale di pubblicazione e divulgazione del museo e di dare atto che la determinazione delle tariffe di bigliettazione rimangono di competenza della Giunta Comunale e per l’anno 2017 approvate con deliberazione Giunta Comunale n. 19 del 01/03/2017″.