INCHIESTA DELLA GUARDIA DI FINANZA SULLO SMALTIMENTO DEI BINARI DELL’EX FERROVIA. SEQUESTRATA UNA DISCARICA A SAN BARTOLOMEO AL MARE/ LE IMMAGINI

Cronaca Home

Questa mattina, il nucleo mobile della Guardia di Finanza di Imperia, ha posto sotto sequestro preventivo l’intera discarica…

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

19576505_10211661516147380_1790697607_o

“Smaltiva le traversine in cemento armato della ferrovia senza le debite autorizzazioni”. È questa la contestazione mossa dalla Guardia di Finanza di Imperia nei confronti di Antonio Lapalomenta, titolare della Ecododici S.r.l., gestore della discarica per inerti in località “Case Scofferi” a San Bartolomeo al Mare. Questa mattina, il nucleo mobile delle fiamme gialle, ha posto sotto sequestro preventivo l’intera discarica nominando lo stesso Lapalomenta custode dell’area. Dell’attività di polizia giudiziaria è stata poi informata la Procura della Repubblica di Imperia.

Da alcuni mesi sono in corso le operazioni di smantellamento dei binari nell’ex sedime ferroviario nella tratta Andora-San Lorenzo al Mare e proprio tali operazioni sono finite nel mirino dei finanzieri che hanno seguito le operazioni di smaltimento fino a seguire le traversine all’interno della discarica a San Bartolomeo al Mare. Secondo la Finanza, nella discarica di Lapalomenta, così com’è indicato sul cartello all’ingresso è possibile smaltire materiale edile come: cemento, mattoni, mattonelle e ceramica, vetro, terra e rocce, pietre ma non il ferro. Proprio il ferro contenuto all’interno delle traversine è oggetto della contestazione della Procura. 

“I finanzieri – spiega Lapolomenta al cronista di ImperiaPost – mi hanno detto che avrei dovuto spaccare le traversine e rimuovere il ferro prima di smaltire il cemento. Prima di iniziare questo lavoro mi sono informato e mi hanno detto che vista la bassa quantità di ferro contenuto avrei potuto smaltirle. Ora la discarica è sotto sequestro, sto andando dall’avvocato per portargli l’atto e far partire immediatamente la richiesta di dissequestro”. 

[wzslider autoplay=”true” interval=”5000″ transition=”‘slide'” lightbox=”true” exclude=”261680″]

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!