IMPERIA. TAGLIO POSIZIONI ORGANIZZATIVE. IL COMUNE PERDE LA CAUSA CON UNA DIPENDENTE, IN CONSIGLIO APPRODA UN DEBITO FUORI BILANCIO DA 14 MILA EURO/IL CASO

Attualità Home

Nel corso del prossimo consiglio comunale all’ordine del giorno si discuterà una variazione di bilancio per una cifra pari a circa 14 mila euro.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

tagli

Nel corso del prossimo consiglio comunale all’ordine del giorno si discuterà una variazione di bilancio per una cifra pari a circa 14 mila euro. 

L’importo è relativo a una sentenza emessa dal Tribunale del Lavoro di Imperia che condanna il Comune al pagamento di alcuni arretrati alla dott.ssa Daniela Grassano, funzionaria impiegata presso Palazzo Civico.

La condanna arriva a seguito di un ricorso presentato dalla Grassano contro il provvedimento di riordino delle posizioni organizzative, disposto dall’amministrazione Capacci poco dopo l’insediamento nel 2013, che di fatto ha portato a un taglio delle indennità corrisposte ai dipendenti comunali.

Nel dettaglio, l’importo che il Comune dovrà corrispondere alla dipendente:

– € 4.000,00, oltre € 90,84 a titolo di rivalutazione monetaria e interessi legali (periodo 15.5.2014 – 31.5.2017);

– € 4.000,00, oltre € 62,28 a titolo di rivalutazione monetaria e interessi legali (periodo 15.5.2015 – 31.5.2017);

– € 4.000,00, oltre € 62,79 a titolo di rivalutazione monetaria e interessi legali (periodo 15.5.2016 – 31.5.2017);

– € 1.900,00 relativo alle spese processuali oltre € 285,00 per spese generali, € 87,4 oneri previdenziali (4%) e IVA 22%.

La discussione sulla variazione di bilancio in Consiglio Comunale sarà certamente molto accesa, in quanto l’opposizione più volte ha criticato la decisione dell’amministrazione di procedere al riordino delle posizioni organizzative.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!