IMPERIA. CAOS POLITICO. SALTA IL CONSIGLIO COMUNALE. “ENERGIE PER L’ITALIA”:”SEI PUNTI PROGRAMMATICI PER LA FIDUCIA AL SINDACO”/ L’ELENCO

Home Politica

collage_energieitalia_v

Il gruppo consiliare “Energie per l’Italia” interviene sul rinvio del consiglio comunale a seguito del mancato ottenimento numero legale da parte della maggioranza.

“Non saremo noi a dare alla maggioranza l’ennesimo appoggio politico in un momento in cui numerosi nodi amministrativi devono essere chiariti . La cittadinanza vuole sapere cosa realisticamente sia ancora possibile realizzare prima della fine del mandato e di conseguenza quali risoluzioni saranno messe in atto per i problemi più urgenti.

Precisiamo che questa nostra azione non avrà ripercussioni su una eventuale caduta dell’amministrazione , poiché di riflesso avrà solo un seppur pesante richiamo da parte del Prefetto.

Per l’ennesima volta il nostro vuol essere un messaggio politico propositivo forte nell’interesse della città. Non possiamo lasciare nelle mani di un commissario problematiche come il porto e il depuratore o l’ appalto rifiuti.

Problematiche di primaria importanza ma , consci che la risoluzione non potrà essere immediata, vogliamo ottenere dei risultati immediati concreti nell’interesse della vivibilità e quindi anche del turismo e del commercio.

I punti su cui, noi di Energie Per L’italia, vogliamo fare chiarezza e a nostro avviso non rinviabili da questa Amministrazione sono i seguenti :

1. Connessione piena della stazione alla città , e chiarezza sulla posizione di questa amministrazione in merito alla ciclabile ;

2. Eliminazione miasmi occasionali e ripetuti del depuratore, intervenendo sulle manutenzioni e sul numero del personale anche valorizzando le professionalità presenti in AMAT;

3. Aggiornamento/ riformulazione regolamento dehors rinviato da 4 anni rivedendolo in armonia con l’arredo urbano e la cura del verde ,presupposti nettamente carenti per uno sviluppo turistico, oltre che per i residenti;

4. pulizia degli alvei fluviali,da troppo rimandata e oggetto di giusta preoccupazione da parte dei cittadini;

5.Ulteriore collocazione di cestini per raccolta rifiuti , spesso insufficienti o mal distribuiti;

6 predisposizione di adeguata cartellonistica turistica che indichi le spiagge e i luoghi di maggior interesse.

Chiediamo all’ Amministrazione, cui abbiamo dato mal ricambiati un responsabile appoggio esterno, che si esprima sulla fattibilità di quanto proposto.