IMPERIA UNPLUGGED FESTIVAL. OLTRE 8 MILA PERSONE INVADONO CALATA CUNEO PER IL CONCERTO DI ERMAL META. VASSALLO:”UN SOGNO DIVENTATO REALTÀ”/FOTO E VIDEO

Home Imperia

ermalmeta

Successo atteso e arrivato ieri per la terza edizione dell’Imperia Unplugged Festival: il Festival della buona musica della città  di Imperia ha riunito, infatti, più di 8000 presenze in Calata Cuneo a Imperia Oneglia, culminando nel grande concerto della sera, sempre gratuito, a conclusione di una giornata partita alle 15:00 con le nuove proposte del Palco Aperto in piazza De Amicis e proseguita con gli incontri letterari in piazza San Giovanni nel tardo pomeriggio.

L’Associazione Culturale Imperia Musicale, dopo mesi di duro lavoro, commenta così l’ottima riuscita dell’evento: “Sudore, passione e professionalità sono gli ingredienti per organizzare eventi di successo” dichiara la vice presidente e cantautrice Chiara Ragnini “In un momento storico in cui i grandi spazi per la buona musica, ricca di contenuti e non usa e getta, sono sempre meno, noi, come Imperia Musicale, cerchiamo di dare il massimo per portare la qualità in mezzo alla gente, affinchè sia per tutti e senza biglietti da pagare”.

Anche l’Assessore alle Manifestazioni e Turismo del Comune di Imperia Simone Vassallo si dichiara soddisfatto: “E’ una grande emozione, una partita che abbiamo giocato tutti insieme, gli imperiesi per primi. Un lavoro di squadra realizzato nei minimi dettagli, per il quale ringrazio tutte le persone che lo hanno reso possibile, con impegno e serietà”

Infine Nico Zanchi, presidente di Imperia Musicale, commenta così il successo dell’evento: “Il lavoro di squadra è fondamentale perchè tutti i tasselli vadano al posto giusto. Non riuscire a vedere la fine della lunga folla di persone che ieri ha animato Calata Cuneo cantando le canzoni dei nostri artisti ospiti è la soddisfazione più grande che possiamo avere dopo mesi di grande impegno”.

Imperia Musicale è già al lavoro per la prossima edizione, con l’obiettivo di continuare a portare musica di grande qualità nella città di Imperia, per tutti e con tutti.

SIMONE VASSALLO

Grande passione e grande entusiasmo da parte di tutti. È un sogno realizzato. Dopo 2 anni e mezzo che faccio l’assessore siamo riusciti a mettere in piedi un evento del genere con una associazione nata da una disgrazia di un nostro concittadino, in collaborazione con l’amministrazione comunale e il mio settore. È la soddisfazione più grande che si possa avere in questa città. E la risposta c’è. Mi porterò questa esperienza nel cuore, nella mente e nell’anima”.

EMANUELE DABBONO

“C’era tantissima gente, hanno partecipato e sono contento. Mi hanno davvero tributato una bella accoglienza. Il nuovo album? Si chiama ‘Totem’, uscirà più o meno verso la fine di ottobre ed è il disco che sognavo di scrivere da 20 anni. È la cosa più libera che ho mai fatto e finalmente vedrà la luce un disco acustico che se ne frega delle logiche totali.

Abbiamo raggiunto il successo come autore, facciamo quello che sono e che penso di saper fare. È la fotografia in hd di me.

Imperia l’avevo già conosciuta. Ho cominciato un paio di anni fa, suonando sempre qua però dall’altra metà di Calata Cuneo, al Bar 11 di Monica Tondelli ed è stata una bella esperienza. È stato un crescere cominciando a farmi conoscere. C’erano 10 persone la prima volta, la seconda 20, 30, 200 e stasera non le so quantificare“.

EDOARDO CHIESA

“Il pubblico è incredibile, con una grande voglia di divertirsi. Ho cantato qualche canzone dal mio vecchio disco e qualcuna dal mio nuovo album “Le nuvole si spostano comunque” che uscirà a gennaio. Le canzoni solitamente nascono in autonomia, sono delle piccole epifanie, nascono da tutto. Il lavoro è riuscire a riconoscere la scintilla e lavorarci intorno. Ci sarà un’anticipazione dell’album ad ottobre e poi da gennaio in poi girerò per presentare il disco”.

[wzslider autoplay=”true” interval=”5000″ transition=”‘slide’” lightbox=”true” exclude=”270326″]