TRAGEDIA A BARDINETO. ESEGUITA L’AUTOPSIA SUL CORPO DI ROBERTO VIALE. IL PROIETTILE LO HA COLPITO ALLA SCHIENA LESIONANDO FEGATO E POLMONI/I DETTAGLI

Home Imperia

È stata una gravissima emorragia interna a causare la morte di Roberto Viale, 58enne di Diano Marina, colpito da un cacciatore domenica scorsa

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Schermata 2017-10-25 alle 09.13.08

È stata una gravissima emorragia interna a causare la morte di Roberto Viale, 58enne di Diano Marina, colpito da un cacciatore domenica scorsa, mentre si trovava nei boschi di Bardineto con la moglie, in cerca di funghi e castagne.

Il giovane Luigi Maule, 25enne, mirava a un cinghiale, ma il proiettile ha colpito il 58enne alla schiena, danneggiando gravemente un polmone e il fegato e causando una vasta emorragia interna.

Secondo la ricostruzione dei Carabinieri, Viale si trovava circa 70 metri più in basso del cacciatore, e, dalla posizione del 25enne, a causa della conformazione del terreno e della fitta vegetazione, non era possibile vedere se ci fossero state delle persone sotto al punto in cui si trovava il cinghiale. Nei prossimi giorni, i militari continueranno ad effettuare rilievi sui luoghi dove si sono svolti i fatti.

Maule, scosso profondamente dall’accaduto, è ora indagato per omicidio colposo.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!