IMPERIA. TROPPE CADUTE IN VIA CASCIONE, IL CASO IN CONSIGLIO. POILLUCCI:”LUCI A PAVIMENTO SONO PERICOLOSE”. ABBO:”ABBIAMO CHIESTO ALLA DITTA…”/LA QUESTION TIME

Consigli comunali Home

Approda in Consiglio Comunale la questione delle luci a pavimento in via Cascione.

Schermata 2017-10-26 alle 18.42.04

Approda in Consiglio Comunale la questione delle luci a pavimento in via Cascione. La consigliera Piera Poillucci ha presentato un’interrogazione rivolta all’assessore ai Lavori Pubblici Guido Abbo per portare all’attenzione il pericolo che le luci possono rappresentare per i passanti.

Di recente, infatti, sono stati diverse le persone che si sono inciampate su queste installazioni, in alcuni casi richiedendo l’intervento dei soccorsi. L’ultimo caso risale a pochi giorni fa, quando un’anziana di circa 80 anni è stata trasportata al Pronto Soccorso dopo essere inciampata su un lumino.

PIERA POILLUCCI

“Si tratta di un piccolo dettaglio che, con un minimo sforzo, darebbe il massimo del rendimento. Con la Ztl, la zona di Porto Maurizio ha avuto un notevole giovamento. Il problema è che abbiamo messo delle luci a pavimento che sembrano non idonee. Questo tipo di luci andrebbe bene al ciglio della strada, ma non in mezzo a una via pedonale.

Pensiamo per esempio a una serata come la Notte Bianca, con tanta gente è facile non vedere bene dove si mettono i piedi e, dando per scontato di essere in una via pedonale, non ci si aspetta di incontrare ostacoli, e si inciampa. Ci sono stati diversi infortuni in questi mesi.

Basterebbe una piccola modifica, mettere le luci a raso e otterremmo un elemento di arredo urbano e pregio, e un’illuminazione adeguata, ma che non costituisce un inciampo. Oltre all’aspetto di sicurezza, c’è anche da considerare che chiunque si facesse male potrebbe fare a buon diritto causa al Comune di Imperia”.

GUIDO ABBO

“Condivido quasi ogni parola, il tema è attenzionato. Purtroppo il problema è emerso non appena sono state posizionate, e con il cantiere semi aperto. Si tratta di una scelta progettuale. La logica era quella di evitare l’inquinamento luminoso, dato che le luci piatte sparano verso l’alto e se troppo forti possono abbagliare. Per questo motivo sono state messe luci che creassero un effetto di irraggiamento verso la facciata.

Sottolineo che sono omologate per un uso pedonale. La strada non è ancora collaudata, quindi ho chiesto un incontro con la ditta produttrice. Le soluzioni sono diverse, magari si possono mettere attaccate al muro. A oggi c’è una richiesta di risarcimento danni, non possiamo ignorare il problema”.

Segui Imperiapost anche su: