IMPERIA. IL PARCHEGGIO DEL CIMITERO DI ONEGLIA NEL DEGRADO. PRESENTI CARTACCE, ESCREMENTI E BOTTIGLIE DI VETRO. IL COMITATO LA VOCE:”COME PUÒ IL COMUNE TOLLERARE QUESTA SITUAZIONE?”

Home Imperia

collage_lavocedegrado

Il comitato La Voce di Imperia si rivolge alla nostra redazione, con una nota stampa, per segnalare la presenza di camper e furgoni stabilmente piazzati all’interno del parcheggio antistante il cimitero di Oneglia.

Il nostro cronista si è così recato sul posto per constatare la situazione. Dalle immagini si può notare, oltre alla presenza di diversi camper, come l’intero parcheggio versi nel degrado, con cartacce, pacchetti di sigarette, bottiglie di plastica e di vetro. Nascosti nelle aiuole sono presenti anche copertoni usati, una portiera di un’auto e alcuni escrementi umani.

Chi si reca in zona cimitero di Oneglia – Scrive nella nota stampa il Comitato La Voce di Imperia può osservare quanto essa sia divenuta “centrale” per il traffico multiforme di oggi, rispetto alla situazione ante costruzione della nuova linea ferroviaria e stazione. Sotto il piccolo largo antistante il cimitero è stato costruito un parcheggio con diverse decine di posti auto, purtroppo utilizzato da 3-4 camper stabilmente piazzati e – in alcuni casi – utilizzati come dimora. Abbiamo le targhe di questi ingombranti veicoli, cui si aggiungono furgoni commerciali che vi sono parcheggiati talvolta per periodi assai lunghi.

Questo fa sì che il parcheggio sia spesso saturato oltre il 95%, facendo mancare la riserva di parcheggio necessaria come soluzione affidabile per chi si reca al cimitero, per commissioni presso i negozi nella zona alta di via XXV Aprile e via Garessio e persino per chi si reca alla mal progettata stazione.

Nella zona soprastante, che circonda le mura del cimitero, sul lato sinistro dell’entrata a questo luogo dedicato al culto dei nostri defunti, permane il deposito di materiali lapidei di grossa dimensione, nonostante da circa due anni non esista più il laboratorio di lavorazione marmi trasferitosi fuori dal nostro Comune.

Dunque noi abbiamo perso questa attività in città, ma consentiamo l’occupazione di spazi a danno del decoro ingresso del cimitero che – sul lato sinistro delle colonne – viene declassato ad un magazzino materiali.

Considerato il lavoro di vigilanza dei nostri  Vigili Urbani, la cura gestionale dei dirigenti comunali e la collaudata esperienza politica degli assessori competenti, dobbiamo ritenere che tutti siano già a perfetta conoscenza di quanto oggi denunciamo. Dunque è naturale domandarsi quali siano le ragioni che portano il Comune a tollerare queste ben note situazioni (da indagare sotto il profilo della regolarità amministrativa) che abbiamo raccolto dai cittadini, verificato di persona e – per nostra missione – qui segnaliamo”.

[wzslider autoplay=”true” interval=”5000″ transition=”‘slide’” lightbox=”true” exclude=”284942″]